Legambiente Scicli: “Il Comune faccia rispettare l’ordinanza plastic free”. La spiaggia di Bruca ripulita dalle plastiche e dai rifiuti

Volontari ancora in azione

-Pubblicità-

SCICLI – Un folto gruppo di volontari si è dato appuntamento ieri mattina sulla spiaggia di Bruca per ripulire l’arenile dalle plastiche e dai rifiuti abbandonati. A organizzare l’iniziativa di volontariato, che rientra nell’ambito del ciclo di pulizie del litorale “Puliamo il mondo Summer edition”, sono stati il circolo Legambiente “Kiafura” Scicli e il “Comitato Bruca”.

Una grande partecipazione popolare -dichiara la presidente di Legambiente Kiafura, Alessia Gambuzza- rafforzata dalla presenza di tanti cittadini che hanno appreso dell’iniziativa nei giorni scorsi dalla stampa e dai social, segno che la tutela dell’ambiente e la voglia di occuparsi del bene comune sta a cuore a tante persone sensibili che manifestano la voglia di partecipare e mettersi in gioco in prima persona”.

Gambuzza sottolinea come Scicli sia un Comune “Plastic Free”. “Ancora una volta le plastiche stanno in pole position nella black list dei rifiuti in spiaggia. Nel marzo di quest’anno –continua la presidente di Legambiente “Kiafura” Scicli- è stata finalmente approvata l’ordinanza comunale che vieta la vendita e l’utilizzo di plastiche monouso non compostabili. Dal primo luglio, esaurite le scorte di magazzino, le stoviglie usa e getta non possono essere né vendute, né utilizzate per la somministrazione di cibi e bevande. Auspichiamo –conclude Gambuzza- che i cittadini siano rispettosi dell’ordinanza e che il Comune si attivi per facilitare la transizione degli esercenti di buona volontà al nuovo regime, che ormai deve essere velocissima, rilevare eventuali trasgressioni e comminare le relative sanzioni”.