Donna contagiata a Scicli, Giannone: “Individuati tutti i possibili rischi e circoscritti”

Intanto prosegue la distribuzione di mascherine protettive da parte del Comune

-Pubblicità-

SCICLI – “Ci è sembrato di tornare indietro di tre mesi e rivivere le preoccupazioni della fase del lockdown”. Così il sindaco Enzo Giannone ha esordito, intervenendo sul contagio da covid-19 della donna albanese di 45 anni, registrato nelle scorse ore a Scicli. “Chiediamo a tutti -dichiara a SVN  il primo cittadino- senso di responsabilità, per continuare ad andare avanti nel percorso di ripresa, anche economica, in corso”. Intanto il Comune di Scicli rende noto che presso l’ufficio servizi sociali sito in corso Mazzini, numero 5, sono ancora disponibili, e in distribuzione, le mascherine protettive per prevenire il contagio da coronavirus. La distribuzione avviene in orario d’ufficio ed è gratuita.