Cava d’Aliga, un’estate senza sport

Annullati i tornei amatoriali in spiaggia. Il rammarico dell’organizzatore Giuseppe Arrabito: “Fatto il massimo”

-Pubblicità-

SCICLI – Nessun evento sportivo si terrà quest’anno a Cava d’Aliga. Tutto è stato cancellato a causa dell’emergenza sanitaria in corso. C’era da aspettarselo, ma è inevitabile e comprensibile la delusione degli sportivi e degli appassionati. La borgata vedrà diminuire drasticamente le presenze, soprattutto di giovani che, dal pomeriggio fino a tarda sera, affollavano spiaggia e lungomare per assistere e partecipare ai vari tornei. Un’estate inconsueta, quindi, per Cava d’Aliga costretta a rinunciare, dopo tanto tempo, agli eventi di sport in spiaggia per i quali si è sempre contraddistinta. Grande rammarico anche per Giuseppe Arrabito, l’organizzatore dei tornei di beach soccer e di bocce, due manifestazioni di punta dell’estate sportiva.

Nella foto Giuseppe Arrabito

Non nascondo che c’è tanta delusione –afferma Arrabito- ma è una decisione necessaria per salvaguardare la salute di tutti. Abbiamo provato in tutti i modi a organizzare con le dovute precauzioni, dettate dalle norme anti contagio, i tornei che ogni anno animano Cava d’Aliga. Purtroppo, nonostante le continue sollecitazioni agli uffici di competenza, per il rilascio delle autorizzazioni necessarie allo svolgimento delle manifestazioni, abbiamo dovuto rinunciare.  Non ci resta che proiettarci alla prossima estate –conclude Arrabito- con l’obiettivo di tornare ad animare con le nostre manifestazioni sportive i pomeriggi e le serate a Cava d’Aliga e perché no provare, magari con l’aiuto di altri collaboratori, a organizzare ulteriori eventi nella borgata”.