Scicli: discussioni e proclamazioni lauree “a distanza”, palazzo Spadaro pronto a ospitarle

Approvata all’unanimità la mozione presentata dalla Lega

Nella foto palazzo Spadaro
-Pubblicità-

SCICLI – Stamane a palazzo di città seduta di aggiornamento del Consiglio comunale. Durante i lavori consiliari è stata approvata all’unanimità la mozione di indirizzo, presentata dalla Lega, per la concessione a titolo gratuito di palazzo Spadaro, in occasione delle discussioni e proclamazioni delle lauree a distanza. Il luogo inizialmente designato per ospitarle era l’aula consiliare. Il partito del Carroccio spiega in una nota di aver deciso di cambiare l’oggetto della mozione con palazzo Spadaro “su richiesta del Sindaco, il quale –riporta il documento- si è reso disponibile a concedere il ben più prestigioso e spazioso edificio nobiliare, che ha anche una connessione Wi-Fi più veloce”. I laureandi sciclitani avranno pure l’occasione di esporre la propria tesi di laurea circondati dai familiari e dagli amici più stretti, per un massimo di quindici persone. Soddisfatti per l’approvazione della mozione il responsabile comunicazione Lega Scicli, Matteo Giannì, il commissario cittadino, Pierluigi Aquilino, il Consigliere comunale del partito, Enzo Giannone, e la Lega Giovani Scicli. Da dove nasce l’idea di concedere ai laureandi sciclitani uno spazio simbolo della città per la discussione delle propria tesi di laurea?Dobbiamo considerare –risponde il partito- che il momento della proclamazione è un momento importante nella vita di tutti i ragazzi e che merita un giusto rilievo. Non solo, a causa di spazi contingentati e di distanze sociali da rispettare diversi studenti non possono condividere questo evento con i propri cari e non tutti possiedono una connessione internet che garantisca il corretto svolgimento della cerimonia. Da qui l’idea della Lega e della Lega Giovani Scicli di promuovere questa iniziativa, anche se l’auspicio più grande è che si possa tornare tranquillamente a celebrare discussioni e proclamazioni nelle Università. Ringraziamo –conclude la Lega- i Consiglieri comunali per aver votato favorevolmente ed il Sindaco per aver espresso sin da subito il proprio supporto verso questa proposta di buonsenso a tutela dei laureandi sciclitani”.