L’area verde del Villaggio Jungi senza servizi igienici pubblici

Il Consigliere comunale Enzo Giannone: “Grave carenza per uno spazio fortemente frequentato da anziani e ragazzi”

-Pubblicità-

SCICLI – Giornalmente frequentata da numerosi residenti del quartiere, l’area verde del Villaggio Jungi (tratto antistante la farmacia comunale e l’impianto sportivo del Polivalente) si ritrova penalizzata per l’assenza di servizi igienici pubblici.

Il problema, più volte lamentato da chi abitualmente frequenta lo spazio, è stato avanzato all’amministrazione comunale attraverso un’interrogazione a firma del Consigliere comunale Enzo Giannone.

La mancanza di servizi igienici pubblici in quest’area, particolarmente frequentata da anziani e ragazzi –afferma l’esponente della Lega Scicli-, potrebbe essere risolta con l’utilizzo del bagno situato all’interno dei locali dell’Associazione “Primo Maggio” (confinanti con la farmacia comunale)”.

Altra soluzione al problema? I servizi igienici del vicino Centro Incontro, ma per il Consigliere Giannone la cosa sarebbe poco praticabile a causa “dell’impossibilità fisica di molti anziani di raggiungerlo”.

Nella foto il consigliere comunale Enzo Giannone

Giannone aggiunge: “Data la situazione di assoluta necessità, gli anziani, che curano individualmente l’area verde interessata indipendentemente dalle realtà associative, sono disponibili a versare un contributo per accedere ai servizi igienici pubblici o accordarsi con il Comune per assicurare la periodica pulizia degli stessi, nonostante la fondamentale importanza della gratuità del servizio”.

Per rimediare all’assenza dei servizi igienici pubblici, Giannone propone all’amministrazione comunale “di installare in via temporanea dei bagni chimici, in attesa di soluzioni permanenti particolarmente importanti per un’area in prossimità di strutture sportive, di una farmacia comunale e di una fermata dei bus”.