Area verde Villaggio Jungi, “Senza sicurezza e invasa dai rifiuti”

Nei giorni scorsi sopralluogo della Lega Scicli

-Pubblicità-

SCICLI – Senza sicurezza e invasa dai rifiuti. Così la Lega Scicli fotografa l’area verde del Villaggio Jungi, dopo un sopralluogo effettuato, nei giorni scorsi, dal commissario cittadino, Pierluigi Aquilino, dal Consigliere comunale, Enzo Giannone, e dal responsabile comunicazione, Matteo Giannì.

Alla mancanza di servizi igienici pubblici, denunciata giorni fa dallo stesso partito, si aggiungono degrado e schiamazzi notturni che da tempo interessano la zona.

I residenti –ha detto Pierluigi Aquilino- sono stanchi e, giustamente, non tollerano più tale disturbo alla propria quiete”.

Nella foto Pierluigi Aquilino

La situazione si aggrava ulteriormente per l’eccessiva quantità di rifiuti, a partire dalle bottiglie di vetro, lasciate a terra o lanciate sul campo del Polivalente”, ha proseguito Aquilino.

Compromesso anche il piccolo parco giochi dell’area verde, lato Parco Papa Giovanni Paolo II, spesso nel mirino di azioni vandaliche. “Qui le giostre –afferma il consigliere Giannone- sono state eliminate da tempo non essendo più sicure”.

Nella foto il consigliere comunale Enzo Giannone

Per il Consigliere Giannone è necessario che “si attivino le telecamere già presenti e si garantisca una maggiore presenza della Polizia municipale sul posto”.

Siamo molto fiduciosi –conclude il partito del Carroccio- circa una pronta e fattiva risposta del Sindaco e degli uffici comunali competenti per potenziare la vivibilità del polmone verde cittadino e più in generale di questa zona di Jungi”.