Scicli: ritorno a scuola, quale sicurezza? Se ne parla venerdì sera a “Città a confronto”

Ospiti della puntata: l'assessore comunale alla Istruzione, Caterina Riccotti, la dirigente scolastica della "Vittorini", Marisa Cannata, e il coordinatore di SBAM Ragusa, Giovanni Donzella. Ci sarà un contributo esterno del dirigente scolastico del "Quintino Cataudella" prof. Enzo Giannone

-Pubblicità-

SCICLI – Il Ministero ha definito le linee guida e i regolamenti per la scuola in sicurezza in cui la maggior parte del carico di responsabilità ricade sui dirigenti scolastici e sugli insegnanti, ai quali si chiede di far rispettare regole eccessivamente stringenti per alunni dai sei ai diciotto anni.

La scuola, che ripartirà il 12 e 24 settembre, non sarà certamente come quella dell’epoca pre-covid: ci saranno molte regole da rispettare oltre alle mascherine da indossare e agli igienizzanti per le mani.

La trasmissione “Città a Confronto”, che riprende dopo la pausa estiva, al tema “Ritorno a scuola, quale sicurezza?”, dedicherà la puntata di venerdì sera, in onda alle ore 21.30.

Ospiti della puntata: l’assessore comunale alla Istruzione, Caterina Riccotti, la dirigente scolastica della “Vittorini”, Marisa Cannata e il coordinatore di SBAM Ragusa, Giovanni Donzella. Ci sarà un contributo esterno del dirigente scolastico del “Quintino Cataudella” prof. Enzo Giannone.