Chiafura, avanti tutta! Risorsa importante da valorizzare

Alcuni tecnici dell’assessorato regionale ai Beni culturali a Scicli per definire l’iter progettuale finalizzato all’utilizzo dei nuovi fondi per rilancio del sito

-Pubblicità-

SCICLI – Si torna a parlare di Chiafura, l’idea è di arrivare presto al rilancio monumentale dell’importante sito.

I tecnici dell’assessorato regionale Beni culturali a Scicli per avviare un percorso di monitoraggio e verifica riguardante l’elaborazione di uno studio progettuale per valorizzare Chiafura.

L’on. Orazio Ragusa, in una nota evidenzia che “da Palermo, anche dopo la visita dei mesi scorsi dell’assessore regionale ai Beni culturali, Alberto Samonà, si sta seguendo con attenzione l’iter che dovrebbe garantire la migliore utilizzazione dei fondi legati alla programmazione 2021-2027”.

“Si prefigura un percorso da tracciare insieme, Comune e assessorato regionale, di concerto con la Soprintendenza. Un percorso che, a più ampio respiro –prosegue Ragusa, tenga conto anche degli altri beni culturali del nostro territorio comunale, dall’ex convento della Croce a San Matteo, dall’ex Fornace del Pisciotto agli altri siti monumentali e paesaggistici che la città può vantare”.

Nella foto Orazio Ragusa

“Insomma, si dovrà puntare, sempre di più, in futuro, alla creazione di un tavolo tecnico per i beni culturali che consideri di sicuro Scicli ma anche gli altri centri iblei che vantano la presenza di importanti patrimoni monumentali. Tutto ciò –conclude il deputato regionale della Lega- ci consentirà di aumentare il trend attuale, potenziando le offerte culturali, fornendo a turisti e visitatori un motivo in più per venirci a trovare”.