Scontro Sindaco-scuola ‘Don Milani’: “Vandalizzati e poi multati”

La versione raccontata dalla direttrice amministrativa dell’istituto sui rifiuti ingombranti sparsi in cortile

-Pubblicità-

SCICLI – Ha fatto discutere l’intervento sui social del sindaco Enzo Giannone che ha “bacchettato” la scuola elementare “Don Milani”. Il primo cittadino si è lamentato della scarsa pulizia del cortile esterno, invaso da rifiuti ingombranti.

La reazione del primo cittadino, in realtà, scaturisce dalle parole della direttrice amministrativa dell’istituto, intervenuta, ieri pomeriggio, per denunciare pubblicamente sui social quanto successo alla scuola.

L’operatrice racconta come l’Elementare dell’Istituto comprensivo “Don Milani” sia stata prima vandalizzata da ignoti e poi multata dai Vigili urbani.

Secondo quanto sostenuto dalla direttrice, a far scattare la sanzione il mobilio scolastico e oggetti vari che, accantonati con ordine e provvisoriamente dopo la riorganizzazione delle classi, sarebbero stati sparsi per il cortile dai malviventi durante lo scasso.

Venerdì pomeriggio –scrive la direttrice amministrativa sui social– si è deciso di riorganizzare le aule della scuola primaria per far posto ai nuovi banchi che a giorni si attendono dal Ministero. Alcuni banchi vecchi e cartoni vengono accantonati in maniera non visibile in un angolo dello spazio esterno del giardino, in attesa di ritiro”.

Lunedì mattina all’apertura della scuola –prosegue- troviamo una poco piacevole sorpresa. Nella notte dei vandali avevano fatto irruzione nel plesso, mettendo a soqquadro gli interni, il giardino, i materiali depositati, imbrattando i muri esterni con scritte poco carine, rompendo i vetri della palestra”.

Chiamiamo subito i carabinieri che arrivano in pochi minuti. Si procede all’ispezione, alla presentazione di formale denuncia e a tutto quanto di prassi in questi casi”.

Dopo avere sporto denuncia, la direttrice amministrativa della scuola racconta che “ieri, all’apertura della scuola, la segreteria scolastica chiama immediatamente l’ufficio ecologia del comune, informandolo dei fatti e chiedendo il ritiro urgente dei materiali sparsi nello spazio esterno”.

Anziché veder arrivare il camion per il ritiro, -continua- ci vediamo arrivare una pattuglia di Vigili urbani i quali senza sentire ragioni e mossi da ‘ordini superiori’, così come da loro espresso, procedono a emettere contro la scuola un verbale di accertamento di violazione in quanto il materiale si trova depositato in maniera non ordinata e differenziabile’”.

Ad essere sinceri non ci abbiamo pensato ad avvisare i vandali che il soqquadro andava effettuato per categorie distinte di materiale. Ci riserviamo di mettere un cartello per la prossima volta”, ha concluso con tono ironico la direttrice amministrativa della “Don Milani”.