Covid-19 a Scicli: nessun nuovo positivo, ma resta alta l’attenzione

Sono due le persone attualmente contagiate e in isolamento domiciliare

-Pubblicità-

SCICLI – L’andamento epidemiologico a Scicli, al momento, non fa segnare alcuna particolare criticità. Non si registra nessuno nuovo caso di contagio.

Sono due, invece, le persone attualmente positive e in isolamento domiciliare. Risultano, inoltre, trentacinque soggetti posti in quarantena, a scopo preventivo e in attesa di tampone, di cui trentatré sono minori di tredici anni.

Lo fa sapere il sindaco Enzo Giannone in un bollettino che raccoglie e riassume i dati del virus a Scicli.

Una situazione di apparente tranquillità che non ferma però il costante lavoro di monitoraggio svolto per tenere a bada la diffusione del covid-19 e intercettare, circoscrivendoli tempestivamente, eventuali casi di positività.

E’ di ieri l’ultimo incontro del Centro Operativo Comunale della Protezione Civile, riunitosi per fare il punto sul quadro epidemiologico a Scicli.

Presenti, oltre ai Capisettore del Comune e alla Comandante della Polizia Municipale, il Comandante della Tenenza dei Carabinieri di Scicli, tenente Paolo Giarrizza, e il responsabile dell’Azienda Sanitaria Provinciale, dott. Claudio Caruso.

Nella sostanza, -spiega il primo cittadino- il monitoraggio effettuato in sinergia da tutti gli attori istituzionali preposti (ASP, Comune, Scuole) finora sta funzionando bene e il sistema del tracciamento e del controllo preventivo sta tenendo la nostra comunità al sicuro da una diffusione del contagio”.

Nella foto Enzo Giannone

Si continuerà a lavorare in questo modo. Così come si continuerà –ha proseguito Giannone- con i controlli sul territorio per far rispettare a tutti le regole anti coronavirus, a partire dall’uso delle mascherine e dal rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro”.

Il Sindaco ha aggiunto: “Considerato però i dati allarmanti che arrivano da altre parti d’Italia, e anche da altre zone della Sicilia e della stessa provincia di Ragusa, non possiamo non appellarci al senso di responsabilità di tutti i cittadini, a cui continuiamo a chiedere collaborazione e rispetto delle misure in vigore”.

Da parte nostra faremo, come sempre, -conclude- il massimo per prevenire e aiutare. Impegnarci con serietà oggi ci consentirà di non dover affrontare problemi più gravi domani”.