Lo Scicli Sporting Club corsaro a Carlentini

Gli sciclitani si impongono con il punteggio di 6 a 5

Nella foto la formazione sciclitana sul campo del Carlentini
-Pubblicità-

CALCIO A 5 – Prova di forza dello Scicli Sporting Club sull’ostico e scomodo campo del Carlentini, con il risultato di 5-6 (primo tempo 3-3).

Dopo il convincente successo casalingo di sabato scorso in casa, i neroverdi sciclitani si sono ripetuti anche in trasferta al termine di una gara interessante, ricca di gol e molto dura da un punto di vista fisico.

Questo il quintetto iniziale: Alfieri in porta, Re centrale, Pellegrino e Trovato laterali, con Giannì pivot.

Gara sempre in equilibrio che ha visto la squadra neroverde sbloccare la gara, subito raggiunta dai padroni di casa.

A seguire capitan Re suona la carica portandosi sull’1-3, ma prima del riposo i locali pareggiano sul 3-3.

Nella ripresa steso copione della prima frazione, ospiti sempre in vantaggio e sempre raggiunti. Ma alla fine è Giannone a regalare il successo con una rete di pregevole fattura.

Le reti sono state messe a segno da Giulio Trovato (una doppietta), miglior realizzatore del girone E, con sette reti al suo attivo, Emanuele Re, Mario La China, Simone Giannì e Francesco Giannone.

Una vittoria che è il frutto del lavoro durante la settimana e dell’armonia e della compattezza nello spogliatoio. Un successo molto importante che serve a dare entusiasmo, ma che allo stesso tempo deve fornire una dose ancora maggiore di umiltà.

Adesso lo Scicli Sporting Club è atteso da due gare casalinghe, rispettivamente con il Real Palazzolo ed il Città di Canicattini, dalle quali si potrebbe ottenere il miglior risultato possibile, cosicchè da guardare con ottimismo al prosieguo del torneo. Guai ad abbassare la guardia.

Purtroppo, a seguito dell’ultimo Dpcm emanato dal Presidente del Consiglio dei Ministri che ha fermato lo sport dilettantistico (dall’Eccellenza alla Terza Categoria) anche lo Scicli Sporting Club che partecipa al campionato di serie C2 dovrà restare fermo fino al 24 novembre prossimo, mentre le squadre di serie A, A2 e B continueranno a giocare nei rispettivi campionati.

Allo stato tutto congelato in attesa di un nuovo provvedimento che sblocchi la situazione.

Ottavio Modica