Scicli: mercoledì Consiglio comunale, resta fuori la questione “antenne”

La seduta è stata convocata in videoconferenza, alle ore 10, per trattare 3 punti all’o.d.g.

-Pubblicità-

SCICLI – Mercoledì mattina, alle ore 10, torna a riunirsi in videoconferenza il Consiglio comunale di Scicli, con tre punti all’ordine del giorno.

Al primo punto la sistemazione del motore-compressore della cella frigo nel cimitero si Scicli; al secondo punto riconoscimento debito fuori bilancio; al terzo punto: avviso pubblico per l’assegnazione di risorse agli enti locali, titolari delle competenze relative all’edilizia scolastica.

I consiglieri comunali di opposizione, in una nota, evidenziano l’esclusione del punto relativo all’autorizzazione per l’installazione delle antenne di telecomunicazione.

“Mentre il sindaco e la sua amministrazione -si legge– sono impegnati in altre faccende, la questione ‘antenne’ continua a far discutere il città. In questi giorni, dopo Sampieri, una compagnia telefonica sta, dietro autorizzazione SUAP, installando un’altra antenna a Donnalucata”.

“La nostra interrogazione -prosegue la nota della minoranza– protocollata in data 9 novembre 2020 al n. 36707, nonostante sia stato convocato un consiglio comunale per mercoledì 25 novembre, non è stata inserita, il che significa che, al momento, non avremo risposte”.

“La nostra proposta di regolamento è pronta, quando qualcuno vorrà, -concludono i consiglieri di opposizione- perché di questione di volontà si parla, saremo pronti a portarla in aula”.