Scicli: Consiglio comunale inconcludente, si torna in videoconferenza domani mattina

Cade il numero legale al momento della votazione sul terzo punto: “Avviso pubblico per l’assegnazione di risorse agli enti locali per edilizia scolastica”

Foto repertorio
-Pubblicità-

SCICLI – Stamattina alle ore 10 è tornato a riunirsi, in videoconferenza, il Consiglio comunale di Scicli con tre punti all’ordine del giorno.

Il primo punto, relativo alla sistemazione del motore-compressore della cella frigo nel cimitero di Scicli, è stato ritirato dall’amministrazione comunale su proposta dall’ing. Andrea Pisani.

Respinto per la seconda volta il punto relativo al riconoscimento debito fuori bilancio.

Sul terzo punto all’ordine del giorno “Avviso pubblico per l’assegnazione di risorse agli enti locali per edilizia scolastica” (locali di proprietà della parrocchia SS. Salvatore di Jungi tra le vie Acero e via Pino) dopo ampio dibattito, al momento della votazione, è caduto il numero legale; il Consiglio è stato spostato di un’ ora.

Alla ripresa dei lavori, fissati dal presidente Danilo Demaio alle ore 12.35, non si è presentato nessuno e quindi è scattato l’aggiornamento della seduta a domani mattina, sempre alle ore 10.

Nella foto il consigliere comunale Enzo Giannone

Tra i diversi punti controversi sulla questione dei locali, fatti emergere anche da me –ha detto il consigliere Enzo Giannone-, quello relativo alla non economicità della spesa da sostenere. A fronte di 40 mila euro stanziati per lavori di adeguamento e ad un canone di affitto di 400 euro mensili, per solo sette mesi, non appare economicamente congruo” .