Scicli, aiuti alle imprese in difficoltà: “L’Amministrazione intervenga”

La Lega Giovani suggerisce delle soluzioni per destinare ulteriori risorse al tessuto economico-produttivo locale

-Pubblicità-

SCICLI – L’emergenza sanitaria continua a infliggere duri colpi al tessuto economico-produttivo locale, con attività produttive, imprenditori e partite Iva in grande affanno.

Le misure di sostegno, finora destinate dal Comune al comparto economico, sembrano non bastare. Servono nuovi aiuti per dare altro ossigeno alle attività del territorio.

A manifestare questa necessità è la Lega Giovani Scicli che “pur conoscendo la complessa situazione economica che l’Ente locale sta vivendo” non manca di suggerire soluzioni “concrete e fattibili.

Servono ristori –afferma LGS- affinché il fatturato maturato fin qui dalle attività produttive venga integrato dagli aiuti promossi dal Comune”.

Le risorse individuate dal movimento leghista e dalle quali l’amministrazione potrebbe attingere, per erogare nuovi aiuti, sono rappresentate dai fondi destinati agli eventi estivi e dai proventi della tassa di soggiorno.

Annualmente –spiegano i Giovani della Lega- vengono messe a bilancio delle cifre destinate agli eventi estivi, che tuttavia, quest’anno, causa Covid, non hanno avuto luogo. Allora anziché tenere quelle somme, di cui il Comune può disporre liberamente, in disparte e inutilizzate, noi proponiamo che esse siano utilizzate per aiutare le categorie economiche che oggi stanno vivendo un serio momento di crisi”.

Riguardo la seconda soluzione proposta, relativa all’impiego dei proventi della tassa di soggiorno, LGS tiene conto delle difficoltà nella distribuzione di queste somme.

Si tratta di introiti –prosegue LGS- per i quali viene già preventivamente data una destinazione e proprio per questo motivo occorre un’apposita modifica del regolamento comunale, affinché vi si possa cambiare l’utilizzo”.

E sempre a proposito dei proventi della tassa di soggiorno LGS aggiunge: “contrariamente a quanto la logica potrebbe suggerire, tali somme sono abbastanza cospicue, dunque, un cambio di destinazione per almeno parte di esse fornirebbe un ottimo ristoro.

Il coordinamento della Lega Giovani Scicli ritiene che “gli imprenditori, le partite iva e tutte le attività produttive sono la base di una comunità e senza il loro contributo l’economia locale rischia di entrare in una situazione di crisi permanente, difficilmente reversibile”.

Per evitare ciò, il movimento leghista sollecita l’Amministrazione comunale a “mostrare il proprio sostegno, con i mezzi a disposizione, a tutta la cittadinanza anche attraverso simili iniziative”.

Noi continueremo a monitorare la situazione e presenteremo –concludono-, tramite il nostro consigliere Enzo Giannone, una mozione affinché questi aiuti possano essere distribuiti nel minor tempo possibile”.