Giornata mondiale della disabilità, Scicli “ostacolata” dalle soste selvagge

Occupazione indebita degli stalli riservati ai disabili e intralcio in prossimità di scivoli e rampe

-Pubblicità-

SCICLI – Ricorre oggi la Giornata mondiale delle persone con disabilità. L’iniziativa annuale è stata istituita con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema e promuovere i diritti e il benessere dei disabili nella società.

La ricorrenza induce a fare delle riflessioni su cosa sia stato fatto e su cosa rimane ancora da fare per rendere tutto più accessibile a tutti e garantire pari opportunità. Anche Scicli aspira a questo, almeno nelle intenzioni.

Negli ultimi anni le politiche sociali, attuate in tal senso dall’amministrazione comunale, hanno provato a insistere sull’abbattimento delle barriere architettoniche e a favorire l’inclusione delle persone con disabilità.

Ma sono ancora diversi gli ostacoli a Scicli che impediscono ai disabili di muoversi senza nessun limite e difficoltà. Tra i principali problemi il fenomeno delle soste selvagge, un atavico problema della mobilità locale.

A portare in primo piano l’argomento, in occasione della giornata mondiale dedicata alla disabilità, è un cittadino sciclitano diversamente abile che non ha esitato a documentare tutto e inviare delle foto alla nostra redazione.

Gli scatti “parlano chiaro” e ritraggono delle auto lasciate abusivamente in sosta a occupare degli stalli riservati al parcheggio dei disabili. Altri mezzi invece bloccano l’accesso a rampe e scivoli.

Condotte e abitudini che ovviamente non fanno bene all’intera comunità. Dal cittadino viene lanciato un monito affinché non si ostacoli più la mobilità delle persone disabili che vogliono circolare liberamente in città.

 

Dietro la segnalazione si cela infine un importante messaggio dal grande valore sociale che invita tutti a riflettere sulle conseguenze dei propri comportamenti sui diritti degli altri.