Scicli, “Basta giocare sulla pelle dei nostri concittadini”

Duro intervento di Fratelli d’Italia sull’amministrazione comunale

-Pubblicità-

SCICLI – “Dopo 9 mesi esatti dal primo lockdown, pare che oggi, finalmente, l’amministrazione comunale si sia risvegliata con la voglia di fare qualcosa di reale per questa città. Ovviamente stiamo scherzando, sono parole a cui non crediamo neanche noi”. Sono le parole della coordinatrice di Fratelli d’Italia Scicli, Margherita Gintoli.

“Durante il lockdown, l’allora assessore allo sviluppo economico –scrive Gintoli-, mise a disposizione degli operatori economici 200 mila euro. Capite? Per una intera città duecentomila euro”.

“Quanti euro hanno erogato? Zero! Oggi, l’amministrazione comunale ha cominciato a capire che dovrebbe, forse, fare qualcosa per i suoi operatori economici. Non durante questi nove mesi. Non durante la manifestazione in via Mormina Penna, davanti alla porta della casa comunale fatta trovare apposta chiusa”.

“A quella manifestazione l’amministrazione comunale, Sindaco in testa, non si è presentata, non hanno avuto nulla da dire, nessun sostegno da dare alla città, nessun conforto. Talmente niente che hanno fatto trovare la porta della casa comunale chiusa, come se il comune fosse loro, come se la casa comunale fosse casa loro…”.