Scicli “cuore” della raccolta fondi di Natale dell’Unicef

A ospitare la campagna di beneficienza, promossa dal Comitato provinciale, l’Istituto comprensivo “Don Milani”

-Pubblicità-

SCICLI – Parte da Scicli, città sede del comitato provinciale, il messaggio solidale lanciato per Natale dall’Unicef di Ragusa, promotore di una raccolta fondi.

A sostenere quest’anno le iniziative benefiche, a tutela dei diritti di bambini e ragazzi, sono soprattutto le scuole. L’Istituto comprensivo “Don Milani” del villaggio Jungi è tra queste.

Il complesso scolastico ospita, infatti, una delle postazioni dedicate alle campagne solidali “Raccolta fondi di Natale” e “Pigotta”. A giocare un ruolo fondamentale per la realizzazione del progetto, voluto dalla presidente del comitato provinciale, Elisa Mandarà, il dirigente scolastico, Roberto Ferrera, i docenti e gli alunni, insieme ai volontari Unicef.

Nella foto il dirigente scolastico Roberto Ferrera

È un Natale diverso, epocale, il culmine di un anno in cui le difficoltà per chi vive in contesti problematici si sono aggravate. Piangiamo le moltissime vittime del virus, soffriamo le distanze dolorose da chi amiamo. Per milioni di bambini e ragazzi la pandemia ha comportato un peggioramento delle condizioni di vita”, ha così esordito la presidente dell’Unicef Ragusa.

Nella foto la postazione Natale Unicef alla scuola “Don Milani”

E’ costante, straordinario e tangibile il nostro impegno nella protezione dell’infanzia più vulnerabile. Per chi desiderasse sostenere la campagna di ‘Raccolta Fondi di Natale’, –prosegue Mandarà-, anche il nostro Comitato (contattabile telefonicamente o via mail o tramite la pagina ufficiale Facebook Unicef Ragusa, tutti i recapiti sul sito) rende disponibile una collezione di deliziosi gadget, acquisibili a fronte di donazioni minime, che faranno la differenza sostanziale per tanti bambini e tanti ragazzi”.

Disponibile anche una bellissima collezione di ‘Pigotte’ con cui contribuire a tutti i progetti Unicef -conclude Mandarà- che salvano e che seguono la vita di un bambino, con una destinazione speciale, quest’anno, all’istruzione, così pesantemente colpita dalla pandemia”.

Di seguito un elenco dettagliato dei diversi regali solidali proposti dall’Unicef per questo Natale:

-Regalo sospeso dell’Unicef: a fronte di un contributo minimo di 10 euro, sarà possibile sostenere la campagna contro la malnutrizione infantile e regalare a un bambino, ospedalizzato o residente in una casa famiglia in Italia, un kit per il gioco composto da gadget di legno (il domino e uno yoyo o una trottola) e la valigetta della Pigotta. Le donazioni potranno essere effettuate sia presso i comitati locali UNICEF aperti sia attraverso il sito www.unicef.it/regalosospeso.

-Pigotta Unicef: questo Natale la Pigotta, la bambola di pezza realizzata a mano dai volontari, sostiene i programmi per l’istruzione, perché a causa della pandemia da Covid-19 milioni di bambini e giovani non sono più tornati in classe. Presso il Comitato Provinciale per l’Unicef di Ragusa è possibile adottare la Pigotta, scegliendola in totale sicurezza.

-Regali per la vita Unicef: sono aiuti concreti che salvano la vita dei bambini, nessun regalo ha un valore più grande. È possibile scegliere fra cibo terapeutico, kit di primo soccorso, quaderni per la scuola, vaccini e tanti altri interventi che proteggono i bambini e le loro famiglie in tutto il mondo. Basta collegarsi al sito www.unicef.it/regali e scegliere l’intervento che si ritiene maggiormente utile.

-Campagna per combattere la malnutrizione “I valori più importanti del Natale”: sarà possibile decidere di sostenere regolarmente i programmi dell’Unicef attraverso il sito www.unicef.it/dona. Attraverso quest’iniziativa i bambini che soffrono di malnutrizione potranno contare su un aiuto continuo da parte di chi vorrà contribuire, che consentirà loro di essere curati contro la malnutrizione e crescere sani in un mondo a misura di bambino.

-Campagna contro la malnutrizione al numero solidale 45525: fino al 31 dicembre 2020 sarà possibile inviare un sms o chiamare da rete fissa il 45525, il numero solidale UNICEF, per curare e proteggere oltre 190 milioni di bambini sotto i 5 anni malnutriti in tutto il mondo. Per aiutare i bambini malnutriti, è possibile donare tramite numero solidale 45525 con un SMS dal proprio telefono cellulare o con una chiamata da rete fissa: 2 euro con SMS inviato da cellulare Windtre, Tim, Vodafone, Iliad, PosteMobile, Coop Voce, Tiscali; 5 euro con chiamata da rete fissa Twt, Convergenze, PosteMobile; 5 e 10 euro con chiamata da rete fissa Tim, Vodafone, Windtre, Fastweb e Tiscali.

Per ogni informazione, i volontari del comitato provinciale per l’Unicef di Ragusa, con la presidente Elisa Mandarà e la segretaria Rossella Dicaro sono disponibili contattando il cell. 3427665313 o scrivendo a comitato.ragusa@unicef.it .