Scicli: i Lions Club a Natale in aiuto delle giovani mamme in difficoltà

Consegnati alla “Casa delle Donne” generi alimentari e beni di prima necessità

-Pubblicità-

SCICLI – Solidarietà senza sosta a Scicli in vista del Santo Natale. In città si susseguono le iniziative benefiche, organizzate per dare sostegno e serenità a quanti si trovano una situazione di disagio economico, soprattutto a causa della pandemia.

In campo solidale costante è l’attività condotta nel territorio dai Lions Club Scicli Plaga Iblea e Ragusa Valli Barocche. La loro ultima iniziativa pochi giorni fa. E’ stata organizzata, infatti, una raccolta di generi alimentari, beni di prima necessità e dolci tipici per allietare il periodo natalizio delle giovani mamme in difficoltà.

I vari prodotti, raccolti con il contributo spontaneo di numerosi cittadini, in occasione della secondo giornata del service distrettuale “Aggiungi un posto a tavola“, sono stati sistemati in 20 pacchi e successivamente donati alle madri single.

La consegna è avvenuta sabato e domenica scorsi nella sede della “Casa delle Donne” di Scicli dove le socie dell’associazione hanno ritirato quanto donato dai Lions. Presenti anche il presidente del L.C. Scicli Plaga Iblea, Luigi Ciavorella, e il segretario del L.C. Ragusa Valli Barocche, Pier Paolo Tumino.

Con questo piccolo gesto –afferma Ciavorella- abbiamo voluto alleviare e rendere più sereno il Natale a queste donne, che da sole si prendono cura dei propri figli. Pensiamo che il Santo Natale debba essere una festa senza alcuna differenza, anche se siamo pienamente consapevoli che purtroppo così non è, soprattutto nel periodo storico che stiamo vivendo, turbato dalla pandemia”.

Questa volta abbiamo pensato alla ‘Casa delle Donne’ di Scicli, che tanto si spende per le donne della comunità sciclitana, e non solo. Ringraziamo di cuore -ha concluso- le aziende Ergon, Agromonte, Camporelli e gli atleti della società sportiva A.s.d. Scicli Sport Club per il loro contributo, nonché tutti coloro che generosamente hanno partecipato alla raccolta donando beni alimentari”.