Addio di Articolo Uno al Sindaco, CeP: “Progetto continua, in corso ridefinizione della Giunta”

La coalizione di governo della città “Civici e Progressisti” esclude un’eventuale crisi

-Pubblicità-

SCICLI – Il movimento politico “Civici e Progressisti” serra i ranghi dopo l’addio dato ieri da Articolo Uno e le conseguenti dimissioni della sua assessora Emilia Arrabito. La coalizione del Sindaco continuerà per la sua strada e ribadisce le sue intenzioni.

A poco più di un anno dalle prossime elezioni, la coalizione Civici e Progressisti, sulla scorta dell’esperienza maturata in questi mesi, -esordisce in un documento la coordinatrice del progetto politico Rosaria Severi– ha ritenuto importante dare maggior forza alla relazione sinergica fra Consiglio comunale e Giunta, al fine di potenziare e rendere ancora più efficiente l’attività amministrativa”.

Per “Civici e Progressisti” il passo indietro fatto da Articolo Uno non compromette la stabilità e la prosecuzione del progetto politico originario. Contemporaneamente, le forze di Governo della città puntano a rafforzarsi con un “rimpasto” in Giunta.

Sono, infatti, attese le decisioni del Sindaco sui “ritocchi” che apporterà alla sua squadra assessoriale per coprire il posto vacante lasciato dalla dimissionaria Arrabito. “Si sta procedendo –si legge nella nota- con una ridefinizione degli assetti di Giunta che consentirà di raggiungere gli obiettivi che questa amministrazione si è data”.

Confidavamo che tutte le realtà presenti in coalizione, continuassero a dare il loro contributo anche in assenza di incarichi amministrativi, così non è stato, rispettiamo comunque la decisione di Articolo Uno. Ringraziamo –conclude il documento- la dottoressa Emilia Arrabito per l’impegno e la serietà con cui ha assunto in quest’anno l’incarico di assessore allo Sviluppo economico e Turismo”.