Torball, riparte l’asd Settecolli Scicli: prima la Coppa Italia poi la Serie A

Domani il debutto stagionale della squadra allenata da Alessandro Carfì

Foto Ottavio Modica
-Pubblicità-

SCICLI – Soddisfazione, felicità e un pizzico di emozione, dopo il lungo stop (più di dieci mesi) causato dalla pandemia. Finalmente riprende l’attività agonistica della Fispic (Federazione Italiana Sportiva Per Ipovedenti e Ciechi).

Difatti, la nuova stagione verrà inaugurata in questo fine settimana (16 e 17 gennaio) a Enna (girone B) e a Teramo (girone A), le due città che ospiteranno le partite della 1^ Fase di Coppa Italia di Torball.

Questo il calendario delle gare nel girone B che si disputeranno a Enna, alle quali prenderà parte l’Asd Settecolli Scicli, allenata da Alessandro Carfì:

Domani, sabato 16 gennaio:

GSD UIC Fucà vs ASD Augusta No.Ve.
ASD Reggina vs ASD Olympia
ASD Settecolli vs GSD UIC Fucà
ASD Augusta No.Ve. vs ASD Reggina
ASD Olympia vs ASD Settecolli

Domenica 17 gennaio:

ASD Augusta No.Ve. vs ASD Settecolli
ASD Reggina vs GSD UIC Fucà
ASD Olympia vs ASD Augusta No.Ve.
ASD Settecolli vs ASD Reggina
GSD UIC Fucà vs ASD Olympia.

Gli incontri si svolgeranno presso la Palestra Polisportiva di Enna Bassa, Piazza De Coubertin, con ritrovo dei partecipanti alle ore 14 ed inizio gare alle ore 15 nella giornata di domani, sabato 16 gennaio, mentre, domenica 17 gennaio il ritrovo sarà alle ore 8 con inizio gare alle ore 9Le prime due classificate accederanno alla fase finale con quelle del girone A.

In merito alla condizione del team sciclitano il tecnico Alessandro Carfì ha avuto modo di esternare le sue preoccupazioni molto comprensibili: “I miei atleti a differenza degli altri gruppi sportivi siciliani non hanno iniziato nemmeno la preparazione non potendo disporre di una palestra dove allenarci”.

Nella foto Alessandro Carfì

A febbraio 2020, a causa del Covid, -prosegue Carfì- siamo stati costretti a sospendere le attività sportive. Tornare sui campi di gioco a distanza di 11 mesi senza aver fatto una sessione di allenamenti è molto rischioso, tra l’altro abbiamo due atleti fermi a causa di problemi di salute”.

L’unica nota positiva -aggiunge- è quella che riguarda il tesseramento di un atleta non più giovanissimo ma con una grande esperienza alle spalle, Alfio Di Mauro, il quale nell’arco di un decennio (a fine anni 90 e nei primi anni 2000), ha contribuito a far vincere trofei nazionali con le società con cui ha giocato”.

Nella foto il nuovo atleta tesserato dall’asd Settecolli Scicli, Alfio Di Mauro

Alle apprensioni esternate dal tecnico si aggiungono quelle palesate dal Presidente della Settecolli Scicli, Roberto Barone, evidenziando una totale indifferenza dell’amministrazione comunale per quanto concerne l’impiantistica.

Nella foto il presidente della ‘SetteColli Scicli’, Roberto Barone

Pur avendo presentato regolare istanza presso l’ufficio sport del Comune di Scicli, allegando la certificazione che evidenzia la partecipa alle competizioni nazionali, ad oggi, -spiega Barone- non e’ stato concesso il nulla osta per la fruizione di una palestra“.

Non voglio fare polemica, -continua- capisco il momento e le restrizioni in atto per prevenire ulteriori contagi, ma il 3 dicembre 2020 è stato emanato un Dpcm con il quale consente le attività sportive alle Associazioni del Coni e del Comitato Italiano Paralimpico, per la partecipazione ai campionati Nazionali e, tal proposito, voglio evidenziare che la Settecolli prende parte al massimo campionato nazionale (serie A)”.

Il team sciclitano in mezzo a tante difficoltà, oltre a quelle connesse alla pandemia in atto, spera di farsi trovare pronta alla prima giornata di campionato che è in calendario per il 30 e 31 gennaio a L’Aquila.

L’Asd Settecolli Scicli (al suo secondo campionato nella massima serie) esordirà affrontando il Gsd Non e semivedenti Bolzano 1 (storica società che da 50 anni svolge la sua attività per promuovere l’impegno sportivo delle persone diversamente abili in Alto Adige).

Ottavio Modica