Ripristino porticciolo di Donnalucata, definito il primo intervento

Una ditta effettuerà le procedure di caratterizzazione ambientale dei materiali depositatisi sul fondo che rendono la struttura inagibile

Foto repertorio
-Pubblicità-

SCICLI – Definita la tappa iniziale del percorso che condurrà al ripristino definitivo del porticciolo di Donnalucata.

Si inizierà con l’effettuare delle procedure di caratterizzazione ambientale dei materiali di dragaggio, ovvero delle attività di analisi del fondo che permettono di ottenere delle informazioni su cui prendere decisioni per la messa in sicurezza e la bonifica del sito.

Il primo passo è stato compiuto a Palermo dove è stato sottoscritto l’atto di affidamento con la ditta appaltante dell’intervento.

E’ l’architetto Carmelo Ricciardo che, in seno all’assessorato per le Infrastrutture –spiega l’on. Orazio Ragusasta seguendo questo articolato percorso per fare in modo che l’insabbiamento al porticciolo di Donnalucata resti soltanto un ricordo”.

Subito dopo la firma, nei prossimi giorni -prosegue il deputato regionale- ci sarà un sopralluogo a Donnalucata in cui saranno acquisiti i campioni da portare in laboratorio per l’analisi del materiale di dragaggio. Quindi, sarà attuato l’intervento sul posto dopo avere verificato la compatibilità del materiale in questione”.

Nella foto (da sx) l’assessore regionale Marco Falcone e l’on. Orazio Ragusa

Si potrà finalmente procedere ai lavori di pulitura dalla sabbia e al dragaggio vero e proprio. Ringrazio l’assessore Marco Falcone -aggiunge Ragusa- perché ancora una volta si è mostrato disponibile nei confronti del nostro territorio, così come il governatore Musumeci”.

Siamo finalmente alle tappe conclusive di un percorso che ci impegna da anni ma che ci dovrebbe consentire, finalmente, di tagliare il traguardo, garantendo, quindi, la piena fruibilità dell’infrastruttura a vantaggio della marineria locale e dei diportisti, puntando a sviluppare –termina Ragusa- quell’azione di crescita economica auspicata anche attraverso il turismo e non solo”.