Arrivano le bollette Tari 2020, la richiesta al Comune: “Prorogare i termini di pagamento”

Proposta della Lega Scicli per non complicare ulteriormente la già difficile situazione economica di molte famiglie e imprese sciclitane

-Pubblicità-

SCICLI – Recapitate in questi giorni in città le bollette Tari 2020. La lettura dell’accertamento, emesso dal Comune, ha provocato reazioni nei cittadini.

A dare voce a coloro che chiedono una maggiore flessibilità nei termini di pagamento e nella rateizzazione dell’importo del tributo è la Lega Scicli. “Bisogna andare incontro ai cittadini!”, l’invito rivolto dal partito a palazzo di città.

La Lega Scicli ha, infatti, voluto dire la sua sul recapito delle bollette TARI, con scadenza a novembre e dicembre 2020, e di altri avvisi di accertamento (IMU 2015-2016 e TASI 2015).

Una proroga –si legge nella nota diffusa dal partito- che consideriamo necessaria, a fronte delle difficoltà economiche correnti delle famiglie e la difficoltà delle stesse ad accedere presso gli uffici comunali a causa della ‘zona rossa’ per chiederne la rateizzazione”.

Il partito leghista ritiene che “l’Amministrazione debba assumere l’iniziativa e valutare la fattibilità di una quanto mai necessaria proroga dei termini e maggiore rateizzazione per la TARI, così da poter rendere meno difficile la già complicata situazione economica delle imprese e delle famiglie sciclitane”.

Al di là dei recenti accertamenti inviati ai cittadini, la Lega Scicli afferma di non aver mai condiviso, e continua a farlo con decisione, l’attività di questa Giunta in materia tributaria.

A maggior ragione –prosegue il partito- dal modo in cui questa Amministrazione si è posta sul Previsionale, fondamentale atto finanziario, nel corso del Consiglio comunale del 31 Dicembre, dove, al primo punto all’odg, sono state approvate le tariffe TARI con scadenza al 30 Novembre”.

Ma nel partito c’è, comunque, fiducia su una possibile presa in considerazione della sua proposta da parte dell’Ente locale, invitato a prorogare i termini di pagamento della TARI.

La Lega continuerà a intervenire sull’argomento –conclude il documento- finché non riceverà una motivata risposta da parte della Giunta, nella persona dell’Assessore ai Tributi, poiché il sostegno per le famiglie e le imprese, ne siamo pienamente convinti, passa anche e soprattutto da un fisco, seppur a livello locale, amico e comprensivo”.