Scicli: il Giorno della Memoria ricordato dal gruppo “Quattro/4 – Quartetto di Clarinetti”

Sono tre gli sciclitani che fanno parte del sodalizio musicale

-Pubblicità-

SCICLI – In occasione de “Il Giorno della Memoria”, per ricordare la liberazione nel 1945 del campo nazista tedesco di concentramento e sterminio “Auschwitz Birkenau”, sono state  numerose le iniziative promosse per coinvolgere tutti nella riflessione sul tema della Shoah.

Un quartetto ha pensato di dedicare un suo lavoro musicale, accompagnato da immagini, per non dimenticare.

Tre dei quattro componenti sono giovani sciclitani: Mariacristina Nigro, Jessica Ficili e Carmelo Manenti. L’altro elemento del gruppo, Francesco Giaquinta è di Monterosso Almo.

L’arrangiamento musicale è del maestro Massimo Piccione.

L’esibizione viene proposta –spiega Carmelo Manenti- in versione digitale proprio per l’impossibilità dovuta a questo periodo di pandemia. Quello che oggi abbiamo voluto fare è riportare al presente il ricordo dei deportati uccisi nei campi di concentramento e il giorno in cui tutto questo ebbe finalmente fine”.

“Quattro/4 – Quartetto di Clarinetti” è un gruppo musicale composto da 4 clarinettisti iblei, che hanno deciso di non fermare la propria arte nonostante la pandemia, reinventandosi in chiave digitale.

Il progetto dei Quattro/4 nasce nell’ottobre 2020 dall’idea di Francesco Giaquinta, Mariacristina Nigro e Jessica Ficili, e parte dapprima come un Trio.

Dopo i primi lavori-prova il trio ha deciso di allargare il gruppo invitando il loro amico e collega Carmelo Manenti. Questi 4 giovani clarinettisti hanno tanto da dire con la loro musica, arte e passione che curano sin da bambini.

Tutti con esperienza pluridecennale nelle varie Bande Musicali e Orchestre di Fiati della provincia Iblea, adesso vogliono creare il loro angolo musicale portando avanti la cultura clarinettistica!