Scicli: tornano a lievitare i contagi in città. Al “Q. Cataudella” studente e docente positivi al Covid-19

Il sindaco Enzo Giannone chiede ai cittadini di rispettare le norme anticovid vigenti

-Pubblicità-

SCICLI – Riprende a circolare il virus a Scicli, facendo registrare un aumento dei contagi. Da quattro persone positive, registrate lo scorso fine settimana, il numero dei soggetti contagiati è tornato a salire rapidamente in questi giorni: oggi se ne contano 17.

I nuovi casi di Covid-19 stanno interessando in particolare le scuole. Oggi sono state riscontrate altre due positività al “Q. Cataudella”. Si tratta di uno studente frequentante il plesso dell’istituto Tecnico Economico, sito in via Primula (già chiuso martedì scorso per sanificazione) e di una docente dell’istituto Tecnico Agrario.

Il contagio –fa sapere il Comune- risale a qualche giorno fa, in quanto dal 24 al 27 febbraio l’Istituto svolge solo attività didattica a distanza, dopo che era stato registrato un altro caso positivo al coronavirus e che era stata ravvisata una situazione di rischio per tutto il contesto scolastico”.

Dalla scuola superiore viene comunicato che da lunedì 1° marzo, salvo eventuali provvedimenti restrittivi adottati dall’Asp, l’attività didattica riprenderà in presenza al 50%, tranne che per due classi dell’Istituto Tecnico Economico, per le classi dell’Istituto Tecnico Agrario e per gli studenti pendolari che arrivano da Santa Croce Camerina, i quali continueranno nella didattica a distanza intanto fino a sabato 6 marzo.

Il sindaco Enzo Giannone, che sta seguendo direttamente, come sempre, l’evolversi della situazione, tanto dell’Istituto Superiore “Q. Cataudella” quanto dell’Istituto Comprensivo “E. Vittorini”, -riporta la nota diffusa dal Municipio- invita caldamente tutti i soggetti interessati a recarsi ad effettuare i tamponi e tutti i cittadini a rispettare le norme anticovid vigenti, in particolare l’uso della mascherina e il divieto di assembramento”.