Scicli: diventano 63 i positivi al Covid. Tamponi, lunghe file a Zagarone

Sono 400 i test rapidi previsti per oggi al “Drive in”

-Pubblicità-

SCICLI – Scicli sale a quota 63 nei contagi da Covid -19 in provincia di Ragusa. Rispetto a ieri c’è stato un incremento di 10 positivi. Un numero molto significativo. Davanti a Scicli c’è solo Vittoria con 79 positivi. C’è massima attenzione su questo dato.

Oggi dalle ore 15 alle ore 17 il centro di Protezione Civile ha aperto per eseguire 400 tamponi, pochi per rispondere alle interminabili file di auto cariche di gente per sottoporsi allo screening volontario.

Non sono mancate le proteste per la lunga attesa durata oltre due ore per ricevere il tampone. Al centro del mirino il Comune e l’Asp accusati di non essere riusciti a gestire l’emergenza.

“L’aspetto positivo –ha commentato il sindaco Enzo Giannone è che rispetto a tre giorni fa, il numero dei bambini e dei giovani positivi non è aumentato: positivi sono 18 bambini sotto i dieci anni, come tre giorni fa, e 2 giovani sotto i 20 anni, gli stessi di undici giorni fa. Le azioni messe in campo, con grande impegno, per circoscrivere il contagio in queste fasce d’età ha evidentemente dato, al momento, i frutti sperati”.

“L’aumento dei contagi –prosegue Giannone- è invece ora diffuso tra la popolazione adulta. Ci sono famiglie, anche di etnia diversa, con più contagiati all’interno dello stesso nucleo”.

“Avevamo fatto un appello, che oggi reiteriamo, a rispettare le regole, indossare la mascherina, non fare assembramenti, evitate di andare e stazionare nei luoghi della movida nel centro storico, di recarsi e stazionare nei lungomari, di stazionare davanti ai locali e ai bar e in ogni via o piazza”, ha aggiunto il Sindaco.

 Il primo cittadino, intanto, annuncia altre giornate di tampone a Scicli.

“Considerato l’alto numero di persone che richiedono di fare i tamponi rapidiafferma il Sindaco-, l’Asp ha disposto altre due giornate di tamponi rapidi in contrada Zagarone. A essi si aggiungono i tamponi molecolari che si effettueranno lunedì sempre al drive in per i soggetti già in quarantena e i tamponi domiciliari per i soggetti che si trovano in isolamento domiciliare”.