Stasera l’ultima volta del Montalbano televisivo? Intanto nasce il sito tourmontalbano

Il portale online conduce alla scoperta delle bellezze della terra iblea e permette di organizzare il proprio viaggio tra le location set della famosa fiction

-Pubblicità-

SCICLI – Ultimo atto per il Commissario Montalbano? Stasera Rai 1 trasmetterà l’ultimo episodio, “Il metodo Catalanotti”. Gli ultimi due episodi erano andati in onda lo scorso anno.

Ad anticipare la fine della serie televisiva è stato Peppino Mazzotta, attore che nella fiction interpreta l’ispettore Giuseppe Fazio. “Il Montalbano televisivo è concluso –dice Mazzotta-. Non credo si faranno altre puntate: le notizie che abbiamo ricevuto finora dicono così…” .

“Se la serie tv forse chiuderà per sempre –dice Michelangelo Barbagallo di Medialive, ideatore del progetto-, c’è già un nuovo modo per scoprire le location divenute set attraverso www.tourmontalbano.it, il nuovo sito web dedicato alla provincia di Ragusa, location televisiva della fiction più famosa nel mondo”.

“Basterà un semplice clic -prosegue Barbagallo- per costruirsi il proprio tour e trovarsi immersi nelle tante bellezze che il territorio ibleo offre e che hanno conquistato gli spettatori di ogni dove negli ultimi vent’anni”.

Barbagallo aggiunge: “Ragusa Ibla e i suoi innumerevoli siti patrimonio Unesco, Modica e i suoi angoli da scoprire, e ancora, la perla del Barocco di Scicli, e poi il mare, Punta Secca, lì dove il commissario fa lunghe nuotate e passeggiate rilassanti. Sembra quasi sentirlo parlare, se ci si avvicina alla veranda della bellissima casa sulla spiaggia scelta come sua abitazione”.

“Tourmontalbano.it racconta la storia del territorio, svela curiosità e propone imperdibili offerte, come la prenotazione a prezzi vantaggiosi dei migliori alberghi della zona. Da consultare la sezione eventi che racchiude tutti gli appuntamenti da non perdere per vivere appieno l’atmosfera iblea; l’area dedicata al food, altra grande preziosità di questo territorio la cui arte culinaria è apprezzata in tutto il mondo – come resistere a un cannolo, una granita o un’arancina?!”, ha continuato Barbagallo.

“E poi le spiagge iblee, alcune premiate con la Bandiera blu: caratteristiche e incontaminate quelle più isolate, più turistiche invece quelle che ospitano chalet e locali attrezzati. Oltre a Punta Secca, Marina di Ragusa, Cava D’Aliga, Marina di Modica, Caucana, Punta Braccetto, Scoglitti e Sampieri: tutto il litorale è una meraviglia da scoprire. Basterà collegarsi al sito tourmontalbano.it –conclude Barbagallo- per programmare la propria vacanza o anche semplicemente per sognare un tuffo tra le splendide e limpide acque mediterranee, una passeggiata tra il Barocco e la storia e il piacere della buona tavola”.