Contagi senza freno a Scicli, il Sindaco: “Situazione grave. Difficoltà con il tracciamento dei positivi”

I casi di Covid-19 in città si avvicinano a quota 200

-Pubblicità-

SCICLI – Ha scelto di parlare questa mattina alla città dal comando della Polizia Municipale di corso Mazzini, in controtendenza rispetto a quanto fatto nei suoi precedenti video interventi, diffusi da palazzo Palle. Il sindaco Enzo Giannone ha messo subito le cose bene in chiaro: “La situazione epidemiologica a Scicli è grave.

Seduto accanto alla comandante dei vigili urbani, Maria Rosa Portelli, Giannone non ha nascosto tutta la sua preoccupazione nell’osservare la curva dei contagi salire incontrastata verso l’alto.

Nonostante da due settimane siamo in zona rossa –ha esordito Giannone- il numero dei casi di Covid-19, che inizialmente sembrava stabilizzarsi, ha subito un rapido aumento negli ultimi giorni”.

Il primo cittadino osserva i dati e valuta il trend del contagio. Ha ipotizzato che nelle prossime ore a Scicli si potrebbe arrivare a contare quasi 200 persone positive. Segno che il virus in città si diffonde rapidamente con una velocità tale da non potergli stare più dietro.

Finora –spiega Giannone- siamo stati in grado di fare il tracciamento dei positivi e dei loro relativi contatti, ma nelle ultime 48 ore abbiamo notevoli difficoltà. Questo ci preoccupa perché se non si riesce a tracciare tempestivamente i contagi, il virus potrà circolare liberamente in città e chiunque rischia di essere infettato in qualsiasi luogo”.

Giannone si appella per l’ennesima volta al senso di responsabilità della cittadinanza, richiamandola a osservare le misure restrittive in vigore. Ma le infrazioni negli ultimi giorni non sono mancate.

Sono state elevate, sia dalla Polizia municipale che dai carabinieri, numerose sanzioni per il mancato rispetto delle regole anti covid. Abbiamo rilevato assembramenti, cittadini che non usano le mascherine e violazioni dell’obbligo di quarantena obbligatoria. Ci siamo ritrovati di fronte -prosegue il promo cittadino- a comportamenti irrispettosi, nei confronti della cittadinanza che osserva le regole, da parte di persone che hanno deciso di organizzare per esempio delle feste di compleanno”.

Soffermandosi sui controlli delle forze dell’ordine sul territorio, Giannone ha annunciato che saranno ancora più capillari e severi nelle prossime ore.

Massima attenzione anche in vista Settimana Santa e delle festività pasquali. Il Sindaco chiede di non abbassare minimamente la guardia perchè “se si continua con gli stessi atteggiamenti irrispettosi è chiaro che nelle prossime settimane i contagi raddoppieranno. Quindi –ha dichiarato Giannone– il nostro è un richiamo fermo a tutti i cittadini a comportarsi nella maniera più corretta possibile per provare a uscire da questa situazione al più presto”.

Infine il Sindaco ha parlato anche di un’eventuale proroga della zona rossa. “Temo che con questi numeri –conclude Giannone- l’Asp di Ragusa non potrà non fare al presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, una relazione per chiedere il mantenimento delle attuali misure restrittive”.