Vaccini anti covid-19 a Scicli, “Somministrazioni a rilento, serve accelerare”

L’on. Orazio Ragusa giudica insufficiente l’attuale media giornaliera delle inoculazioni (circa 90 al giorno) in città

-Pubblicità-

SCICLI – Aumentare le somministrazioni per velocizzare e rendere più performante la campagna vaccinale a Scicli. Il cambio di passo viene invocato dall’on. Orazio Ragusa che ritiene insufficiente la media giornaliera delle dosi inoculate.

Tutti siamo d’accordo –esordisce il deputato regionale della Lega- sul fatto che soltanto attraverso l’efficacia delle vaccinazioni si potrà tornare alla normalità che conoscevamo prima”.

Ragusa si rivolge direttamente ai piani alti dell’azienda sanitaria provinciale. “Visto e considerato che a Scicli sono inoculate mediamente novanta dosi di vaccino al giorno, mentre all’Hub dell’ex ospedale Civile di Ragusa si viaggia, fatte le debite proporzioni, su medie decisamente più elevate, -afferma- ho chiesto alla direzione strategica dell’Asp se è possibile potenziare ulteriormente le dosi giornaliere, così da rafforzare i numeri della vaccinazione in città”.

Nella foto Orazio Ragusa

Il deputato regionale leghista confida in sviluppi positivi della sua richiesta indirizzata a piazza Igea, sede dell’Asp 7.

Ho trovato grande disponibilità, come al solito, da parte del manager Angelo Aliquò, del direttore sanitario Raffaele Elia e dei loro più stretti collaboratori, e auspico che il numero delle vaccinazioni possa crescere al più presto così da garantire –conclude Ragusa- un adeguato sostegno agli anziani e alle fasce più deboli oltre che, gradatamente, a tutto il resto della popolazione sciclitana”.