Sampieri, la scuola dell’infanzia trasferita al centro d’incontro (ex Poste)

Prima un simbolico taglio del nastro e dopo un sopralluogo nei nuovi locali. Poi il sindaco Enzo Giannone e l’assessore alla Pubblica Istruzione, Caterina Riccotti, hanno fatto visita agli alunni che frequentano la Primaria dell’istituto comprensivo “Elio Vittorini” della borgata

-Pubblicità-

SCICLI – Mattina speciale per i bambini e gli alunni dei due plessi scolastici dell’istituto comprensivo “Elio Vittorini” di Sampieri. Oggi hanno ricevuto la visita del sindaco Enzo Giannone.

Il primo cittadino, accompagnato dall’assessore alla Istruzione, Caterina Riccotti, e dalla comandante della Polizia Municipale, Maria Rosa Portelli, ha prima fatto tappa in via Carignano. Qui, nei locali del centro di incontro (ex Poste), adeguati di recente e resi funzionali per accogliere i piccoli, è stata trasferita la scuola dell’infanzia.

Giannone ha voluto inaugurare simbolicamente la nuova sede con un taglio del nastro a cui hanno assistito una rappresentanza dei genitori e la dirigente scolastica Marisa Cannata. Successivamente il Sindaco e il suo vice hanno fatto un sopralluogo nei nuovi ambienti scolastici.

Seconda tappa alla Primaria di via Medusa. Gli amministratori locali, dopo aver fatto gli auguri agli alunni di una buona ripresa delle lezioni, dopo un periodo di didattica a distanza, hanno ascoltato il racconto di una classe premiata dal Senato della Repubblica per aver partecipato a un bando che chiedeva ai bambini di diventare legislatori e di presentare un disegno di legge.

Con grande competenza e maturità hanno illustrato al sindaco Giannone e all’assessore Riccotti il loro disegno di legge contro la violenza sia fisica che psicologica e verbale, dimostrando una consapevolezza e un grado di cittadinanza ben superiore all’orizzonte della loro età.