Scicli, bollette dell’acqua: il Comune disponibile a rivederle

L’ufficio tributi: “Qualora si ravvisino incongruità rispetto ai consumi reali è possibile chiedere una verifica”

-Pubblicità-

SCICLI – “Errate e già scadute” (Comitato cambiare Scicli) ed ancora “Caos bollette” (Scicli al centro). Non sono mancate nelle ultime settimane le polemiche in città sui canoni idrici invitati da palazzo “Palle”. I malumori tra i cittadini sono dovuti a presunti errori commessi nel calcolo delle fatture, le quali non rispecchierebbero i consumi effettivi.

Questa mattina il Comune è intervenuto sulla questione, dicendosi disponibile a rivedere le bollette contestate ed accertare eventualmente presunte anomalie. L’ufficio tributi ha comunicato che “è possibile richiedere la verifica della lettura del contatore idrico e il ricalcolo della fattura del canone dell’acqua, qualora si ravvisino incongruità rispetto ai consumi reali”.

L’istanza, allegando la foto del contatore, va presentata al protocollo anche a mezzo mail al seguente indirizzo: protocollo@comune.scicli.rg.it. Ad ogni buon fine, per chiarimenti si può telefonare allo 0932-839206 o mandare una mail a tributi@comune.scicli.rg.it. Si ricorda inoltre –conclude l’ufficio tributi- che i contribuenti possono effettuare l’autolettura del contatore nel mese di giugno e dicembre e comunicarla all’ufficio nelle modalità anzidette.