“Ripartenza” biancoazzurra, stessi ideali e nuovi obiettivi. La Ciavorella si prepara

C’è voglia di tornare a fare canestro

Foto repertorio
-Pubblicità-

BASKET – In palestra è tutto fermo. Dallo scorso febbraio la palla ha smesso di rimbalzare sul parquet e le urla dei ragazzi entusiasti dopo un canestro hanno lasciato spazio al silenzio. E’ naturale che tutto questo in casa usd “Fernando Ciavorella” provochi un pizzico di nostalgia, ma l’ambiente è carico e la voglia di tornare ad allenarsi e a giocare è davvero tanta. Durante questo periodo di pausa, la storica società cestistica sciclitana non è rimasta con le mani in mano e ha continuato a lavorare sulla programmazione delle attività in vista di una prossima ripresa.

Dopo lo stop forzato, a causa della pandemia, -afferma il prof. Santo Carestia (allenatore federale ed istruttore regionale minibasket)- siamo pronti a ricominciare. Stessi ideali e nuovi obiettivi per la nostra società che fa della crescita e della valorizzazione dei giovani il suo punto di forza”.

Il progetto ‘Ciavorella’ –continua Santo Carestia- ha saputo evolversi nel tempo, ponendo in primo piano la pallacanestro come strumento di crescita fisica e motoria del giovane ma anche come mezzo educativo e formativo”.

Nella foto (da sx) i tecnici Alberto e Santo Carestia

Portiamo avanti -afferma il coach Alberto Carestia (allenatore federale ed istruttore regionale minibasket)- un programma educativo di rilievo, basato sullo sviluppo psicofisico e delle relazioni interpersonali, che mette in risalto nel giovane atleta il sacrificio, la lealtà, l’autocontrollo, la perseveranza nel raggiungere un obiettivo, il rispetto della persona e delle regole e il senso di appartenenza ad un gruppo”.

I nostri sforzi mirano a formare persone rispettose delle regole, responsabili di se stesse, fiduciose nelle proprie capacità, capaci di stare con gli altri nel modo giusto, curiosi e appassionati della vita, generosi e capaci di accoglienza, consapevoli dei propri limiti e desiderosi di accrescere le proprie potenzialità. Questa filosofia –conclude Carestia-  ha fatto registrare, nelle passate stagioni, il ‘boom’ di iscritti nell’ambito dei corsi di basket, maschile e femminile, e minibasket.”

La usd Fernando Ciavorella coglie l’occasione per invitare a dare un contributo al loro progetto, donando il 5×1000 tramite l’inserimento del seguente codice fiscale: 900 017 408 86.