Amministrative 2022, lanciata una nuova lista civica: è “Scicli a Destra”

Prende vita dall’associazione culturale “Giorgio Almirante”. La presidente Margherita Gintoli: “È tempo di occuparci in prima persona delle sorti della nostra martoriata città”

-Pubblicità-

SCICLI – Fin dalla sua nascita l’associazione culturale “Giorgio Almirante” non ha escluso la possibilità che potesse dare vita a un progetto politico a essa parallelo per le prossime amministrative. Era il 5 maggio quando la presidente del gruppo, Margherita Gintoli, lo dichiarava in un’intervista telefonica rilasciata a SVN.

Da quel momento è passato un mese ed ecco che stamattina il sodalizio ha annunciato la nascita della lista civica “Scicli a Destra”.

L’approssimarsi della tornata elettorale -esordisce Gintoli- ci ha posto un quesito che pensiamo sia la domanda che oggi ci poniamo un po’ tutti: chi vogliamo alla guida della nostra città?”.

E’ la stessa presidente dell’associazione “G. Almirante” a rispondere alla domanda, evidenziando che “l’esperienza vissuta in questi cinque anni ci ha dimostrato, per l’ennesima volta, che la persona giusta, nel posto giusto, al momento giusto, fa la differenza. Fa una grande differenza”.

Gintoli considera di “vitale importanza la scelta delle persone che devono amministrare la città, in un momento molto delicato per la società civile, per lo sviluppo economico, per la credibilità politica di un amministrare con il ‘buon senso di un padre di famiglia’”.

Motivi che hanno spinto il sodalizio a “rimboccarsi le maniche e a lavorare per la comunità. È tempo -prosegue la presidente- di occuparci in prima persona delle sorti della nostra martoriata città”.

Nella foto Margherita Gintoli

La lista civica “Scicli a Destra” ha già in mente dei primi interventi da fare per dare “una soluzione ai gravi problemi che gli sciclitani patiscono”.

C’è da riorganizzare -spiega Gintoli- la macchina amministrativa del Comune, occorre fare ripartire l’ufficio gare d’appalto e bisogna organizzare l’ufficio Europa.

SaD giudica pure necessario “lavorare per il reperimento di tutti i fondi Europei, Statali e Regionali per poter realizzare le grandi opere di cui Scicli ha immediatamente bisogno, come ad esempio la rete idrica e fognaria, in città e nelle borgate”.

Serve riorganizzare i servizi sociali offerti da questo Comune che, come abbiamo avuto modo di constatare durante la pandemia, ha difficoltà ad organizzare la distribuzione dei fondi a sostegno dei più deboli con immediatezza e chiarezza”, ha aggiunto Gintoli.

La lista civica “Scicli a Destra” è “aperta a quanti si rivedono nelle nostre idee di amministrazione, nella correttezza, coerenza e legalità, che riteniamo -si legge nella nota- essere le uniche fonti di ispirazioni che ci porteranno al governo della città”.

Il nostro gruppo lavora da più di due anni, raccogliendo suggerimenti, problematiche e proteste a cui abbiamo cercato di dare voce. Bene, per questo riteniamo sia necessario scendere in campo e raccogliere attorno al nostro progetto -conclude Margherita Gintoli- coloro che in noi vedono il giusto atteggiamento, il giusto verso, per affrontare e risolvere, per innovare e dare sviluppare alla nostra Scicli”.