Cava d’Aliga, trovato a Punta Bruca il giovane annegato ieri

Da appena otto mesi viveva a Scicli

-Pubblicità-

SCICLI – Si chiamava Nassim El Ouaer il giovane 21enne, di nazionalità tunisina, annegato ieri pomeriggio nel mare di Cava d’Aliga, dopo aver fatto il bagno con alcuni suoi amici.

Le ricerche di ieri non avevano portato a nessun risultato. Stamattina sulla scogliera di Punta Bruca è stato rinvenuto il corpo senza vita dello sfortunato ragazzo, che da appena 8 mesi viveva a Scicli. Alle ricerche hanno partecipato la Guardia Costiera, i sommozzatori, i Vigili del fuoco, i carabinieri e la Polizia locale.