Il Sindaco di Scicli riceve i rappresentanti politici di Italia Viva e PSI

Il capo dell’amministrazione apre all’ascolto

-Pubblicità-

SCICLI – Il capo dell’amministrazione comunale, Enzo Giannone, stamattina ha incontrato a palazzo di città, i rappresentanti politici di Italia Viva e PSI: Marianna Buscema, consigliera comunale di IV, e Armando Fiorilla, responsabile del Partito socialista locale. Sottoposti all’attenzione del Sindaco le questioni acqua e rifiuti, spine nel fianco dell’amministrazione.

Rispetto all’emergenza idrica che si è manifestata a tratti nelle ultime settimane –ha spiegato il sindaco Giannone-, essa è stata dovuta a guasti della rete a cui si è prontamente posto rimedio. Pur tuttavia, resta il fatto che si tratta di una rete obsoleta e non sempre adeguata ai nuovi bisogni della città, per cui si è concordato di portare avanti la programmazione già in corso al fine di reperire le risorse necessarie al suo progressivo potenziamento e miglioramento, anche attraverso il PNRR, meglio conosciuto come Recovery Plan”.

Nella foto il sindaco Enzo Giannone

In merito alle problematiche relative al servizio raccolta rifiuti, il Sindaco ha comunicato che “pressanti sono state le direttive impartite negli ultimi giorni dall’ufficio tecnico all’indirizzo della ditta appaltatrice, per un migliore efficientamento del servizio, a partire dall’eliminazione delle discariche abusive. Inoltre, sono aumentati i controlli da parte della Polizia Municipale e ha anticipato che altre azioni saranno avviate nel breve periodo al fine di incrementare il controllo del territorio e la tutela dell’ambiente”.

“L’incontro ha segnato –riporta una nota del Comune- anche la consapevolezza condivisa che il confronto politico deve essere riportato sui temi concreti che concernono aspetti salienti della vita della comunità”.

“In questa direzione si auspica che possa costituire un momento utile per riprendere le fila di una discussione più ampia, che veda coinvolti anche altri attori, protagonisti della vita sociale e politica della città. Obiettivo di tutti -conclude Giannone- deve essere quello di restituire voce e spazio alla politica, nel rispetto delle appartenenze di ciascuno, e nella distinzione degli opposti schieramenti”.