Scicli, i (primi) cento anni di don Concetto Drago

In occasione della ricorrenza del centesimo compleanno il Comune consegna una targa ricordo. E’ stato il vicesindaco Caterina Riccotti a portare il saluto e gli auguri della città al cittadino centenario

-Pubblicità-

SCICLI – Oggi Concetto Drago, classe 1921, ha compiuto 100 anni. Don Concetto ha spento le candeline attorniato dai suoi parenti e amici. Sulla torta c’era scritto: “Se vivi fino a cento anni è fatta. Pochissime persone muoiono dopo quell’età”. A lui il vicesindaco, Caterina Riccotti, ha consegnato una targa ricordo, portando anche il saluto e gli auguri dell’intera città.

Concetto Drago è molto conosciuto in città per il suo trascorso impegno politico e sindacale. Era stato capo lega dei Braccianti ed aveva partecipato, come membro della commissione comunale, alla formazione delle liste di collocamento per l’avviamento obbligatorio al lavoro. Uno dei suoi amici più cari fu Peppino Speranza, poi segretario della Camera del Lavoro di Scicli.

Don Concetto, persona molto lucida, ricorda perfettamente il suo passato. Parla del suo incontro con lo scrittore Elio Vittorini, col quale ebbe a condividere un’esperienza sociale, umana e politica molto importante, per quei tempi rivoluzionaria, dalla quale era nata poi una consolidata amicizia, complice e fraterna.

La dedica dello scrittore Elio Vittorini su una copia di “Conversazione in Sicilia” fatta a Concetto Drago nel 1959

Per un certo periodo Concetto Drago fu accompagnatore del noto scrittore, durante le sue visite giornaliere agli aggrottati di San Bartolomeo con interviste e fotografiche.

Buon compleanno don Concetto!