Energia elettrica, il Comune di Scicli diffida (due volte) l’Enel

Le notifiche sono arrivate alla società che gestisce il servizio elettrico in seguito ai “continui cali di tensioni della corrente nel centro storico e dopo la mancata messa in sicurezza del cantiere per la posa del nuovo elettrodotto a Cava d’Aliga”

-Pubblicità-

SCICLI – Arrivano due diffide per l’Enel dal Comune di Scicli. Gli avvisi sono stati notificati alla società che gestisce il servizio elettrico per “i disagi che gli utenti stanno patendo nel territorio –riporta un comunicato- in seguito a due fatti incresciosi e concomitanti”.

La prima diffida fa riferimento “al continuo calo di tensione nell’erogazione dell’energia elettrica nel centro storico di Scicli, che pregiudica le attività commerciali e fa soffrire le utenze domestiche, -si legge- con grave danno per l’economia della città, che, come è noto ai più, è meta turistica, soprattutto in estate”. Contestualmente, palazzo di città ha chiesto all’Enel di potenziare la cabina e gli impianti dell’elettricità in città.

Il secondo avviso notificato riguarda i lavori per la posa del nuovo elettrodotto, denominato Fumarie, in viale della Pace, a Cava d’Aliga. “Il cantiere –spiegano dal Municipio- non è stato messo in sicurezza e l’Enel Distribuzione avrà 24 ore per provvedere a effettuare l’intervento”. Se ciò non avvenisse entro il termine fissato, il Comune si dice pronto a “ordinare l’immediata sospensione dei lavori”.