Sampieri, Tea Ranno con il suo “realismo magico” affascina il pubblico di “Autori & Libri”

La scrittrice siciliana ha presentato al PataPata il suo libro “Terramarina”

-Pubblicità-  

SCICLI – Particolarmente apprezzato dal pubblico il secondo appuntamento di “Autori & Libri – Conversando a Sampieri”. Ieri sera ospite della rassegna letteraria in riva al mare del PataPata è stata Tea Ranno. La scrittrice siciliana ha presentato “Terramarina”, il suo nuovo romanzo uscito ad ottobre dello scorso anno e che la pandemia ha impedito di presentare ai lettori.

Tea Ranno, conversando con la giornalista Viviana Sammito, ha svelato, non solo l’anima del libro, ma i progetti futuri che attorno a quest’opera si svilupperanno.

“Terramarina” si aggancia all’”Amurusanza” (forse il libro di maggior successo dell’autrice siciliana): stessi luoghi, stessa protagonista, Agata la Tabacchera, diventata sindaco e che gestisce un piccolo borgo appollaiato sulle colline con poesia e legalità.

Il romanzo è un fluire di linguaggi tra il siciliano e la lingua italiana, in un fraseggio che dà senso alle persone e alle cose. I toni sono cangianti, si passa dall’ironico, all’umoristico, dal malinconico, all’euforico, così come gli ambienti che non poche volte sono resi fiabeschi.

È una storia d’amore dove la maternità, e tutto ciò che questo sentimento si porta dietro, la fa da protagonista, con i personaggi a corona, capaci di giocare ruoli che si armonizzano, pur nella descrizione di personalità diverse. Un presepe vivente sul cui cielo domina quella sensibilità femminile che è il numero migliore che la Ranno è capace di ostentare.