Scicli, ordine pubblico e rischio assembramenti sotto la lente d’ingrandimento

Affrontati anche i temi della sicurezza ambientale e dell’inquinamento, oltre che della raccolta rifiuti

-Pubblicità-

SCICLI – L’ordine pubblico e il rischio assembramenti nei luoghi di ritrovo e della “movida”, sono stati i temi centrali del vertice interforze, tenutosi stamattina a palazzo di città.

Durante la riunione affrontate anche le questioni relative alla sicurezza ambientale, con riferimento alla qualità delle acque di balneazione e alla prevenzione di reati che possano attentare alla loro salubrità, il controllo del territorio e l’abbandono di rifiuti, lungo le zone rurali e non solo.

Presenti ai lavori i responsabili della Tenenza Carabinieri Scicli e della stazione di Donnalucata, il comandante della Polizia locale, i delegati della Polizia provinciale e della Tenenza della Guardia di Finanza di Modica, il primo cittadino Enzo Giannone e Paolo Giarrizza, l’esperto del Sindaco riguardo a vigilanza, ordine pubblico, sicurezza e controllo del territorio.

Nel corso dell’incontro è stato deciso di prevedere un servizio per il controllo della corretta esecuzione del capitolato d’appalto del servizio ritiro rifiuti in città e nelle borgate.