Scicli, privati realizzano spartitraffico con stemma araldico della città

L’idea dell’opera è di una famosa dolceria locale, gestita dai fratelli Salvatore e Antonio Giannone

-Pubblicità-

SCICLI – Nuovo decoro urbano al trivio: corso Umberto I, corso Mazzini e via Roma, nel cuore della città. Su iniziativa di privati è stato realizzato uno spartitraffico in pietra di calcare duro, sopra cui è stata installata una stele con tre stemmi araldici del Comune di Scicli.

Quella parte, molto frequentata, della città è stata abbellita, offrendo un bel colpo d’occhio per pedoni e automobilisti. Sono stati i fratelli Salvatore e Antonio Giannone, titolari di una storica dolceria, gestita insieme ai genitori Angelo Giannone e Orazia Iozia, a fare realizzare l’opera, nel cinquantesimo anno della storica attività.

Il progetto dell’opera è del tecnico del Comune, Gianfranco Trovato, che ha curato ogni dettaglio. E’ stato il maestro Salvatore Denaro a realizzare la stele, arricchita dallo stemma araldico del Comune, realizzato in argilla patinata cotta.

L’amministrazione comunale ha accolto con piacere questa iniziativa di privati. Nel trivio, sempre su iniziativa degli stessi privati, è stato realizzato un altro piccolo spartitraffico.

Al termine della scopertura della stele sono state realizzate una serie di interviste.