Scicli, spazio e voce alle donne

Stasera il primo dei quattro appuntamenti letterari promossi dall’associazione “Casa delle Donne”

L'anfiteatro di via Sette Fratelli Cervi al Villaggio Jungi (Foto web)
-Pubblicità-

SCICLI – Parte stasera il ciclo di incontri letterari che dà spazio e voce alle donne. All’anfiteatro di via Sette Fratelli Cervi al Villaggio Jungi sono in programma quattro serate (a partire dalle ore 20.30 e fino al 25 settembre), durante cui autrici e autori di libri, molto diversi tra loro, si alterneranno nel raccontare la figura della donna nelle sue diverse sfaccettature.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune e inserita nella programmazione estiva 2021, è stata ideata dall’associazione “Casa delle Donne” di Scicli.

Questa sera, come detto, il primo incontro con “Spazio Donna”. Sarà presentato “L’amore non uccide” di Guglielmo Burletti, un romanzo che racconta una storia d’amore, sfociata, purtroppo in un femminicidio. L’autore dialogherà con Resi Iurato.

Il secondo incontro, in programma mercoledì 8 settembre, sarà dedicato a due giovani poetesse che presentano i loro primi libri: “Piccole Morti” di Lisa Pitrolo e “Solchi” di Roberta Butera. Converseranno con le poetesse le psicologhe Teresa Ferraro e Shana Arrabito.

Mercoledì 15 settembre sarà la volta del libro “La scelta negata” di Patrizia Maltese. Un racconto sul diritto all’aborto nel paese dell’obiezione. Con l’autrice dialogherà Maria Carmela D’antiochia.

L’ultimo degli incontri letterari sabato 25 settembre, con “Son tornate – Racconti di mestruazioni ed altri tabù”. Un progetto corale, per parlare in modo divertente e scanzonato di uno dei grandi tabù del mondo femminile. La curatrice Serena Maiorana dialogherà Federica Schembri.