Calcio a 5: lo Scicli Sporting Club si rimette in moto

I neroverdi parteciperanno al campionato di Serie C2. Il settore giovanile pilastro portante della società

-Pubblicità-

CALCIO A 5 – Dopo la lunga sosta imposta dai provvedimenti in contrasto alla diffusione della pandemia da Covid-19, lo Scicli Sporting Club calcio a 5 riprende l’attività sportiva, in vista della stagione 2021/2022 che vedrà la squadra neroverde impegnata nel campionato di serie C2, inserita nel girone E.

Il team guidato da Simone Giannì, in veste di allenatore/giocatore, si allena con sedute quotidiane, da oltre quindici giorni, sui campetti di Donnalucata, in considerazione che il geodetico al momento non è fruibile, al fine di preparare i primi impegni ufficiali della stagione (18 settembre prima gara di Coppa Italia e il 25 settembre prima gara di campionato).

A tal proposito il preparatore Salvatore Mormina ha stilato un intenso programma fisico-atletico che consentirà ai ragazzi di mettere nelle gambe la benzina necessaria per affrontare campionato e coppa con il piglio giusto e provare a regalare a società e tifosi delle belle soddisfazioni.

Nella foto da sinistra Giulio Trovato e il preparatore atletico Salvatore Mormina

Fanno parte del gruppo oltre all’allenatore/giocatore Simone Giannì: Emanuele Re, Denis Falsone, Giulio Trovato, Francesco Giannone, Mario La China, Angelo Scifo, Guglielmo Alfieri, Nicolò Riela, Christian Lucifora e gli Under Gabriele Denaro e Juri Rinzo.

La società intanto ha reso noto che darà particolare attenzione all’attività giovanile, disputando campionati provinciali di calcio a 5 e a 11. Inizierà i primi allenamenti già da lunedi 13 settembre presso il campetto polivalente di Jungi. I tecnici sono gli esperti Emanuele Re e Simone Giannì, collaborati da Giulio Trovato.

L’appassionato Emanuele Re ha riferito: “Sono molto felice di poter continuare nell’attività di istruttore, cercando di coniugare al meglio la doppia veste di giocatore in prima squadra e allenatore dei ragazzi. Cercherò di mettere a disposizione tutta la mia esperienza prima da giocatore e poi da allenatore, acquisita negli anni”.

Ottavio Modica