“Amministrazione Giannone assente, impegnata per 13 mesi in altro”

L’affondo del Partito Democratico

-Pubblicità-

SCICLI – Va in archivio un’estate tribolata sul piano dell’erogazione di alcuni servizi all’utenza. La gestione rifiuti e la distribuzione dell’acqua hanno fatto registrare molte lamentele da parte dei cittadini. È stato lo stesso Comune ad ammettere le difficoltà, soprattutto nell’erogazione dell’acqua a Scicli e in alcune zone costiere.

Il Partito Democratico porta un affondo nei confronti degli amministratori, accusati di essere assenti nella gestione di alcune criticità.

Sarà che sono stati impegnati per 13 mesi in altro -scrive in una nota il Pd-, ma abbiamo registrato troppe carenze ed ascoltato infinite lamentele da residenti e turisti: mancanze di acqua che si sono ripetute con periodicità mai registrate negli anni; fuoriuscite di fognatura a Donnalucata e Sampieri, e malfunzionamento della fognatura nel centro storico, a causa di un sistema inadeguato alle esigenze attuali; immondizia disseminata nelle nostre campagne; mancata programmazione dei lavori sulla litoranea, fatti in piena estate; il parco di Chiafura ancora chiuso e inaccessibile; la strada che porta a San Matteo per tratti al buio, mentre all’interno della chiesa sono abbandonate ancora le strutture del set del film”.

Il PD non si ferma qui, aggiunge altro: “Il parcheggio della spiaggia di Costa di Carro nuovamente chiuso al pubblico ed auto parcheggiate sulla litoranea, e per contro nessuna bandiera blu, mentre è stata conseguita dai Comuni limitrofi; mancata adozione del Piano di utilizzo del demanio marittimo, con attività balneari che nascono senza una programmazione; piazza Italia e largo Gramsci lasciati nel degrado e senza alcuna attenzione”.

“Il cambio di passo -conclude il Partito Democratico- è insomma quanto mai urgente, ma dopo 4 anni e mezzo aspettiamo ancora la rivoluzione, gentile o furente che sia…”.