Impianto tennis, esclusione bando: l’Amministrazione replica alle accuse

Il Comune risponde al Tennis Club Scicli e alle dieci forze politiche

-Pubblicità-

SCICLI – L’Amministrazione comunale non ci sta alle accuse subite per l’esclusione dal finanziamento ministeriale “Sport e periferie”, rivolto al miglioramento dell’impianto di tennis di Jungi. Lancia stilettate alla società Tennis Club Scicli e alle forze politiche (Partito Democratico, M5S, Art.1, Italia Viva, PSI, Comitato Promotore 100 passi, UDC, Azione, +Europa e Cittadini per Scicli), che hanno firmato un documento critico sull’operato del Comune.

Per quanto riguarda gli impianti di tennis -si legge in una nota diffusa dal Municipio-, l’ufficio tecnico del Comune ha fornito in tempi celeri l’approvazione tecnica del progetto, redatto dal professionista nominato dall’associazione Asd Tennis Club”.

In merito alle motivazioni dell’esclusione dal finanziamento ministeriale -prosegue il comunicato-, esse sono legate alla mancata validazione del Rup (Responsabile unico del procedimento), che, apprendiamo, l’associazione TCS non ha mai nominato, commettendo un grave errore di ordine procedurale, rispetto a quanto richiesto dal bando della Presidenza del Consiglio”.

Nessuna responsabilità e colpa può pertanto essere addebitata al Comune, -precisano da palazzo di città- fermo restando che, al di là dell’ennesima occasione persa per restare zitti o ammettere i propri errori, i soggetti interessati hanno il tempo e la possibilità di presentare ricorso contro l’esclusione dal finanziamento”.

Non manca la frecciata per i gruppi politici. “Con quale credibilità qualcuno di quanti hanno firmato un documento di accusa gratuita all’amministrazione comunale e che invece hanno avuto un ruolo decisivo nella perdita del finanziamento -prosegue la nota-, oggi si propone all’opinione pubblica come censore o addirittura come alternativa alla buona e onesta amministrazione che oggi governa la nostra città?”.

Il Comune di Scicli, l’ufficio tecnico, gli assessori competenti, -riporta il documento- saranno ben lieti di offrire il proprio supporto, al fine di rimediare le altrui deficienze, per riuscire a offrire alla comunità una struttura sportiva all’altezza delle aspettative di tanti appassionati e di tante ragazze e ragazzi di Scicli”.

“Nessuno è infatti contento quando si perdono opportunità e occasioni di crescita per l’intera città, quale può essere appunto un nuovo impianto sportivo”, conclude l’Amministrazione comunale.