Scicli propositivo e mai domito, cede nel finale contro la capolista

CAMPIONATO DI PROMOZIONE, 4^ GIORNATA - L’undici del presidente Peppe Arrabito era passato in vantaggio con una splendida rete in acrobazia di Marco Adamo

Nella foto la formazione titolare dello Scicli Calcio scesa in campo contro la compagine 'Nuova città di Gela'
-Pubblicità-

CALCIO – Sul neutro “Pietro Scollo” di Modica lo Scicli Calcio ha affrontato oggi pomeriggio la capolista del girone “Nuova città di Gela”. Il risultato della gara, valida per la quarta giornata di Promozione, è stato di 2 a 1 per gli ospiti.

I cremisi erano andati in vantaggio con Marco Adamo al 25’ del primo tempo, autore di una rete in acrobazia, su suggerimento di Luigi Implatini.

Nella foto Marco Adamo, autore della rete sciclitana

Gli ospiti reagiscono subito, ma sono fermati dai difensori locali. Nella ripresa i cremisi cercano di sfruttare il momento favorevole e creano alcune palle gol. Il Gela è un pò in affanno, ma pareggia al 25’ con Giaquinta. La rete della vittoria al 40’ con Scerra.

Fin quando il fiato c’è stato, i ragazzi del presidente Peppe Arrabito hanno retto bene all’urto del Gela, una delle quattro squadre favorite alla vittoria finale.

“La squadra finchè ha avuto fiato ha ben figurato, contro avversari che ambiscono a vincere il girone”, dice a SVN il tecnico Peppe Betto che aggiunge: “I ragazzi hanno bisogno di crescere e migliorare le qualità tecniche e tattiche”.  

Soddisfatto della prestazione anche il presidente Peppe Arrabito. “Abbiamo preso due gol su palle inattive, mi dispiace perché i ragazzi –dice Arrabito- hanno disputato un ottimo primo tempo e nella ripresa prima del loro pareggio abbiamo fallito più volte il raddoppio”.

Arrabito è fiducioso per il futuro. “Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, -prosegue Arrabito- questa squadra sta crescendo. La non perfetta forma di alcuni giocatori hanno costretto mister Betto ad avere poche possibilità nei cambi, ma sono fiducioso sulle potenzialità di questa rosa e della professionalità del nostro tecnico. Ci sarà tempo e modo per migliorare”. La gara è stata arbitrata dal sig. Alessio Marino di Acireale.