Il sindaco Giannone si ricandida solo con un centrosinistra unito

Fermento nel gruppo Civici e Progressisti: il gruppo politico si presenterà alle prossime elezioni con almeno 4 liste

-Pubblicità-

SCICLI – Il gruppo politico “Civici e progressisti”, che sostiene l’azione amministrativa del sindaco Enzo Giannone, avrà almeno quattro liste nelle prossime amministrative, in programma nella primavera 2022. E’ stato confermato al tavolo politico riunitosi ieri sera e a cui non ha partecipato Start Scicli, che sta consumando alcuni passaggi, al proprio interno, prima di dichiarare la posizione politica.

Le grandi manovre sono cominciate in tutta l’area del centrosinistra che è ancora scomposta. Mancano ancora molti pezzi per ricomporre il grande puzzle.

La riunione di Civici e Progressisti arriva all’indomani di alcuni passaggi politici, consumati dal sindaco Giannone in Consiglio comunale, dove ribadì di essere un uomo di centrosinistra, precisamente di sinistra.

Durante il tavolo politico di ieri sera sembra sia circolato il nome di Rita Trovato, attuale presidente del Consiglio comunale, come possibile candidata alla poltrona di Sindaco. La cosa, al momento, non trova conferma. Pare che l’attuale primo cittadino si ricandiderà solo se ci sarà un centrosinistra unito.

Nella stessa serata è saltata la riunione della parte più consistente del centro sinistra, quella composta da PD, M5S, Articolo uno, Italia Viva, PSI, Cento Passi, Cittadini per Scicli, UDC, Azione e +Europa. L’incontro è previsto all’inizio della prossima settimana. Le riunioni proseguiranno nei prossimi giorni anche nell’area del centrodestra.