Lo Scicli Calcio attacca ma non “graffia”

CAMPIONATO DI PROMOZIONE, GIRONE D – 5^ GIORNATA. I cremisi sconfitti di misura dal Priolo

Nella foto la formazione titolare dello Scicli schierata da Peppe Betto ieri pomeriggio contro il Priolo
-Pubblicità-

CALCIO – Sabato pomeriggio amaro per lo Scicli Calcio uscito sconfitto dal “De Simone” di Siracusa, dove a sfidarlo c’era il Priolo. I ragazzi di Peppe Betto volevano riscattare i passi falsi delle ultime tre uscite. A spuntarla sono stati i padroni di casa che passano di rigore.

Nel primo tempo a prevalere è stato l’equilibrio. Sia lo Scicli che il Priolo hanno giocato a centro campo, in attesa che l’avversario commettesse un errore. Il risultato della prima frazione di gioco resta inchiodato sullo 0 a 0.

Lo Scicli esce determinato dagli spogliatoi e buona parte della ripresa è a tinte “cremisi”. Gli sciclitani giocano in avanti, ma il gol non arriva. Il vantaggio lo sfiorano al 15’: su azione di contropiede Marco Adamo si presenta solo davanti al portiere che è bravo a ipnotizzarlo, parandogli il tiro.

I ragazzi di Betto spingono sull’acceleratore, vogliono il gol dell’1 a 0, ma a siglarlo sono gli avversari. Al 35’ il Priolo intercetta la palla e parte in contropiede. E su questa azione che i padroni di casa si procurano un calcio di rigore che tramutano in vantaggio.

Lo Scicli cerca invano di realizzare il pareggio, ma il secondo tempo è ormai agli sgoccioli. Dopo 6’ di recupero, il triplice fischio dell’arbitro chiude il match.

Dispiace perdere così – commenta il presidente dello Scicli Calcio, Giuseppe Arrabito. Quando regali un tempo agli avversari, non mettendo in campo sin dal primo minuto quell’intensità e quella determinazione necessaria, si finisce poi per non concretizzare quelle occasioni che ti capitano. E soprattutto succede che al primo errore sei punito”.

Nella foto Giuseppe Arrabito

Pazienza, ripartiamo dagli errori commessi e cerchiamo di migliorarci; solo così – conclude Arrabito -, con sacrificio, costanza e spirito di gruppo le difficoltà si potranno superare e questa squadra ha tutte quelle potenzialità per fare bene”.