Ripresa fatale per lo Scicli, il derby è rossoblù

CAMPIONATO DI PROMOZIONE, GIRONE D - 6^ GIORNATA. I ragazzi di Peppe Betto si piegano soltanto nel secondo tempo, quando arrivano le tre reti siglate da Pitino, Kebbeh e Gatto

-Pubblicità-

SCICLI CALCIO 0

MODICA 3

Marcatori: st 26′ Pitino, 32′ Kebbeh, 38′ Gatto.

Calcio Scicli: Fidone, Bongiardina (22′ st Padua), Adamo Mau. (39′ st Dominici), Dongola, Presti, Monopoli, Riela (26′ st Causarano), Padua, Mcini, Implatini (33′ st Vindigni), Garibaldi (30′ st Adamo Mar). A disp.: Poidomani, Carbone, Mormina. All.: Peppe Betto.

Modica Calcio: Incatasciato, Musso, Bonaventura (34′ st Pellegrino),Pitino (40′ st Falla), Basile, Toscano, Peluso (1′ st Cavallo), Gatto, Drago (37’st Novello), Butera, Kebbeh (43′ st Puccia). A disp.: Vindigni, Blando, Galfo, Caruso. All.: Giancarlo Betta.

Arbitro: Pierpaolo Longo di Catania.

Assistenti: Bryan Sanfilippo di Catania e Mario Sebastiano Pafumi di Acireale.

CALCIO – Sul neutro del “Pietro Scollo” lo Scicli perde l’atteso derby col Modica, che ha la meglio sull’avversario solo nel secondo tempo. La prima frazione di gioco era terminata 0 a 0. La svolta della gara nella ripresa, quando sono arrivate le reti di Pitino, Kebbeh e Gatto. Una sconfitta che brucia in casa cremisi dove la vittoria manca dalla seconda giornata di campionato.

Nel primo tempo lo Scicli ha saputo gestire efficacemente i tentativi di attacco dei modicani con una difesa attenta e ben schierata. Il Modica ha provato più volte ad aggirare il muro “cremisi” che era lì a neutralizzare ogni tentativo offensivo degli avversari. Questo copione va avanti per i primi 45’ minuti di gioco. Le squadre vanno negli spogliatoi sullo 0 a 0.

Nella ripresa i rossoblù diventano più pericolosi. L’asse difensivo dello Scicli inizia a scricchiolare. Il Modica insiste e trova il pertugio: al 26′ angolo dalla sinistra, svarione difensivo sciclitano, la palla arriva a Pitino che insacca da pochi passi.

Sbloccato il punteggio i rossoblù viaggiano “con il vento in poppa” verso il raddoppio. Lo sigla al 32’ Kebbeh che si presenta in area e con un diagonale “fredda” per la seconda volta l’incolpevole Fidone.

Al 38′ il gol del “tris” degli ospiti: Gatto batte un calcio di punizione dalla sinistra, Kebbeh fa da “velo”, la palla colpisce un difensore, tradito dal mancato tocco dell’attaccante rossoblù, e la palla finisce in rete.

Con la gara ormai compromessa lo Scicli evita ulteriore danni, aspettando che arrivi il triplice fischio dell’arbitro.