Scicli: ambulanza in sosta per un soccorso, automobilista aggredisce l’operatore del 118

Era rimasto bloccato con la sua auto e non aveva intenzione di aspettare che i sanitari ultimassero l’intervento in un’abitazione di via Acacia

-Pubblicità-

SCICLI – Prima ha iniziato a urlare, chiedendo che venisse spostata l’ambulanza, poi l’aggressione nei confronti di un operatore sanitario.

Ha reagito così un automobilista durante un intervento del 118 in una casa di via Acacia al quartiere Jungi. L’ambulanza era stata parcheggiata sotto l’abitazione, mentre i medici prestavano soccorso al paziente sofferente, in attesa di portarlo in ospedale a Modica.

Ed è qui che l’automobilista, rimasto bloccato dalle operazioni di soccorso, non ha avuto alcuna intenzione di attendere che i sanitari ultimassero l’intervento. Si è diretto verso uno degli operatori del 118, che gli avevano fatto notare che si trattava di un soccorso delicato, e lo ha colpito più volte.

L’aggressione sembra che sia stata ripresa dalle telecamere installate nelle nuove ambulanze. Una volta ultimato l’intervento, con il paziente trasportato al pronto soccorso, l’operatore sanitario, di 50 anni, vittima dell’aggressione, è stato refertato in ospedale.

Sull’accaduto è intervenuto il Movimento Unito Dipendenti 118. In una nota, esprime disdegno e condanna per l’aggressione subita dall’operatore sanitario, facente parte del direttivo regionale e provinciale di Ragusa.

Ci riserviamo di costituirci parte civile nel processo – scrive il Mud – e tuteleremo tutti i nostri colleghi che saranno vittime di queste aggressioni sconsiderate e ingiustificate. Chiediamo alle istituzioni di mettere in campo tutte le iniziative per tutelare il lavoro degli operatori del 118 che sono impegnati 24 ore su 24 in prima linea nell’assistenza ai cittadini“.