Pug, PD all’attacco di Start Scicli: “Esaltano l’ex assessore Pitrolo, non accorgendosi del fallimento”

Il Partito Democratico non usa mezzi termini: “Sei anni buttati al vento!”

-Pubblicità-

SCICLI – Quasi non crede ai suoi occhi il Partito Democratico leggendo un intervento di Start Scicli sul redigendo Piano urbanistico generale.

Incredulità che provoca una dura reazione nei dem che attaccano gli startini. “Start Scicli, traendo spunto da una nota con cui l’Assessorato Regionale al Territorio e Ambiente chiede notizie sullo stato procedurale del PUG, – ci fa sapere il PD in un comunicato stampa – esalta l’azione amministrativa condotta dall’ex assessore Viviana Pitrolo.

A sorprendere in particolare il PD è “l’impudicizia” di Start nel sollecitare, proprio adesso, l’attuale amministrazione ad avanzare nei lavori e giungere alla definizione del preliminare di piano.

Per il partito del segretario cittadino Omar Falla gli startini hanno sorvolato sul fatto che proprio loro, un mese fa, – si legge nel documento – hanno tirato i remi in barca, abbandonando l’amministrazione a cui avevano aderito per quasi cinque anni”.

La nota dell’Assessorato regionale, tirata in ballo da Start, a giudizio del PD “certifica al contrario il fallimento dell’azione condotta, o meglio non condotta, dall’ex assessore Pitrolo”.

Dal Partito Democratico viene rilevato come “all’insediamento dell’attuale amministrazione, di cui era componente Pitrolo, erano già state approvate le direttive generali del Prg con delibera del Consiglio comunale del 23.2.2015, e su quei contenuti andava costruito lo schema di massima per la redazione della variante generale al piano regolatore”.

I dem aggiungono: “E’ del tutto evidente che dal momento dell’insediamento dell’amministrazione Giannone (novembre 2016) all’entrata in vigore della nuova normativa (agosto 2020), è intercorso un lasso di tempo assolutamente congruo, non solo per redigere lo schema di massima, ma addirittura per redigere ed eventualmente adottare la variante generale al Prg”.

L’azione amministrativa in materia di pianificazione del territorio per il PD è stata “inefficace”, come testimonia “la delibera di Giunta del 9.4.2021 che conferma nei fatti i contenuti delle direttive generali, approvate con la precedente delibera del Consiglio comunale del 23.2.2015, dando mandato agli uffici competenti (dopo sei anni!), di avviare formalmente il procedimento di formazione del Pug.

Non usa mezzi termini il Partito Democratico: “Sei anni buttati al vento, mentre il territorio resta esposto a regole non certo finalizzate alla limitazione del consumo di suolo, obiettivo tanto sbandierato dall’ex assessore Pitrolo, in coro con la sua lista civica”.

Il PD tiene conto anche degli effetti derivati delle dimissioni dell’ex assessore Pitrolo, arrivate tre giorni prima della presentazione pubblica del lavoro svolto dal Politecnico di Milano. “Si è così determinato – ricorda il partito – l’annullamento del Convegno, previsto per il 25 settembre, e la presentazione dei lavori, causando quindi un ulteriore rinvio e ritardo dell’iter del Pug”.

Un successivo comunicato stampa del Comune di Scicli ha poi chiarito che la ripresa dei lavori del Piano urbanistico generale da quel momento sarebbe stata caratterizzata da trasparenza. Ci piacerebbe – conclude il Partito Democratico – che il Sindaco, a questo punto, chiarisse cosa intende contestare dell’azione precedentemente svolta”.