Scicli, i contagi schizzano in alto. Il Sindaco: “No alla frenesia da tampone, occorre calma”

Stando ai dati comunicati dal comando della Polizia Municipale, sono 55 i nuovi casi da Covid accertati in un solo giorno

-Pubblicità-

SCICLI – L’escalation dei contagi da Covid-19 a Scicli non si arresta. Le persone positive aumentano di giorno in giorno e stasera si è oltrepassata la soglia dei 200 casi.

Che la situazione non sia delle migliori lo si capisce dalle parole del sindaco Enzo Giannone. Il primo cittadino si dice preoccupato dopo aver partecipato al consueto confronto serale con il comando della Polizia Municipale.

Purtroppo – esordisce Giannone – registriamo una situazione critica. Abbiamo appena finito di fare il punto sulla giornata e aggiornato il numero dei soggetti positivi al Covid-19. Questa sera a Scicli le persone attualmente contagiate sono salite a 210, mentre i nuovi casi di contagio accertati in un solo giorno sono 55. A questi probabilmente se ne aggiungeranno altri nelle prossime ore”.

Si tratta di un dato certamente impressionante – afferma il primo cittadino – che però è  in linea con i numeri in fortissima crescita della provincia di Ragusa, della Sicilia e dell’intera Italia”.

Nella foto Enzo Giannone

Il Sindaco predica calma, specie dopo l’assalto alle farmacie dei giorni scorsi per sottoporsi ai test. “In questa situazione occorre usare la ragione e non continuare a farsi prendere dalla frenesia da tampone, se questo non è necessario”, ha proseguito Giannone.

E’ indispensabile invece fare la terza dose del vaccino presso l’hub vaccinale di contrada Zagarone, i cui orari sono stati potenziati. Ribadisco inoltre il rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid, in particolare l’utilizzo delle mascherine FFp2 ove previste e di evitare ogni forma di assembramento o incontri non strettamente necessari, conclude il primo cittadino.